Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Lombardia
 BODENGO 3 - SALTO DELLA C40!!!

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
gioffri Inserito il - 28 settembre 2009 : 12:24:41
.
20   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
gio155 Inserito il - 19 marzo 2020 : 00:56:02
matteo rivadossi ha scritto:

Volevo aggiornare la comunità torrentistica dei progressi del nostro eroe che nel 2009 dichiarò questo improbabile salto.
Forse credendoci tutti ipnotizzati dalle tette del suo avatar...

Nel suo trentennale curriculum alpinistico le imprese maggiori sembrano essere tutte aperture o ripetizioni per lo più solitarie o con compagni imprecisati. Tanta roba.
Ma sempre senza alcuna fotografia o un testimone. Mai!
Finché si trattava di salite all'ombra dell'Adamello o di Nord famose come l'Eiger, noi bresciani ci siamo sempre divisi tra chi non ne beveva una e chi lo omaggiava del beneficio del dubbio perché potenzialmente capace di farle...

Ora con la dichiarazione di una fantomatica ripetizione di No Siesta alle Jorasses, via estrema di cui si contano poche ripetizioni, qualcuno deve aver pisciato fuori dal vaso.
Stavolta le foto c'erano ma - ahimè - erano photoshoppate da quelle di Jon Griffith e dai fotogrammi del video di Manuel Cordoba!
Attribuita la colpa al più giovane dei due sconosciuti compagni di salita, non ha mai spiegato comunque come avrebbe salito No Siesta. Considerando che quest'anno non era formata...
Nel frattempo sulla sua pagina fb si è circondato di fans bannando invece personaggi scomodi del calibro di Rolo Garibotti, Korra Pesce e lo stesso Jon Griffith.

Una brutta storia, insomma. Tant'è che da vero gentleman lo stesso Jon, dopo essersi incazzato a dovere, ha capito il dramma lasciando solo un piccolo post:
https://www.facebook.com/JonGriffithPhotography/

Tutto questo aiuti a sorridere ancora, dopo 11 anni, della quasi ingenua bufala della C.40.
Della surreale storia dei due clienti russi ammollo nella pozza ad aspettare che la propria guida facesse il salto della vita, 33 metri per 10 di spostamento.
Delle foto tanto attese dalla russia ma purtroppo uscite a macchie dalla macchinetta usa e getta...
A quel tempo almeno ci divertimmo tutti.

Ad maiora.
pota




Cerco di navigare in notizie che mi "rinfreschino" l'animo abbattuto da questo triste periodo di quarantena e guarda un po' dove vado a finire... il vecchio pota che mi tira fuori ricordi improbabili... un po' come il tuffo direi!

Evidentemente, caro Matteo, la comunità alpinistica non è così bonaria come la nostra.

Dopo il clamore iniziale, comunque l’avevamo capito tutti che il tuffo dalla C.40 era una palla, torrentisticamente parlando direi una palla colossale equiparabile, se non ancor più grande, delle tante alpinistiche sparate.

La storiella del tuffo della vita (e sottolineo DELLA VITA) assistito solo dai due inermi clienti russi con la macchinetta tutta appannata, clienti che doveva ancora accompagnare fuori e da cui presumibilmente doveva ancora prendere la pagnotta quotidiana, da sola fece scricchiolare tutto.

Ovviamente delle foto, mai uno straccio di prova, nemmeno sfuocata con la goccia e irriconoscibile di stuntman e luogo!

Poi le misure prese sul posto qualche giorno dopo parlarono da sole: un tuffone impossibile non per i 33 m di dislivello (o forse più), ma per gli 11 di spostamento con rincorsa inesistente dalla briglia a 70°. Altro che oro olimpico nel lungo, roba che Powell levati che non ho tempo da perdere! Per di più l’eroe dichiarò di non aver sfiorato la roccia, ma di aver raggiunto addirittura il centro della pozza! "N'culat" come si direbbe a BS!

Squallida poi la sua lezione su matrix e tecniche a cui qualcuno addirittura pareva convincersene! Va boh, lasom perder i dettagli...

Su questo forum abbiamo scritto tutti e di tutto. Di aperture come di chiacchiere. Divertendoci e incazzandoci fino al punto di essere bannati. Ma nessuno mai, ripeto mai, ha raccontato delle palle gratuite. Nessuno mai aveva preso per il culo così sfacciatamente la comunità torrentistica. Se non era da bannare un caso del genere, togliamo pure ogni regola…
Ovviamente è un pourpaler, lungi da me sollevare vecchie questioni che lasciano il tempo che trovano, anzi non lo trovano proprio il tempo. Però è stato simpatico tornare a leggerti e commentarti...

Un bacio con la lingua.
Haloaa...


gio155
www.odisseanaturavventura.it
"la vita è troppo breve per bere del cattivo vino"
matteo rivadossi Inserito il - 05 marzo 2020 : 20:04:37
Volevo aggiornare la comunità torrentistica dei progressi del nostro eroe che nel 2009 dichiarò questo improbabile salto.
Forse credendoci tutti ipnotizzati dalle tette del suo avatar...

Nel suo trentennale curriculum alpinistico le imprese maggiori sembrano essere tutte aperture o ripetizioni per lo più solitarie o con compagni imprecisati. Tanta roba.
Ma sempre senza alcuna fotografia o un testimone. Mai!
Finché si trattava di salite all'ombra dell'Adamello o di Nord famose come l'Eiger, noi bresciani ci siamo sempre divisi tra chi non ne beveva una e chi lo omaggiava del beneficio del dubbio perché potenzialmente capace di farle...

Ora con la dichiarazione di una fantomatica ripetizione di No Siesta alle Jorasses, via estrema di cui si contano poche ripetizioni, qualcuno deve aver pisciato fuori dal vaso.
Stavolta le foto c'erano ma - ahimè - erano photoshoppate da quelle di Jon Griffith e dai fotogrammi del video di Manuel Cordoba!
Attribuita la colpa al più giovane dei due sconosciuti compagni di salita, non ha mai spiegato comunque come avrebbe salito No Siesta. Considerando che quest'anno non era formata...
Nel frattempo sulla sua pagina fb si è circondato di fans bannando invece personaggi scomodi del calibro di Rolo Garibotti, Korra Pesce e lo stesso Jon Griffith.

Una brutta storia, insomma. Tant'è che da vero gentleman lo stesso Jon, dopo essersi incazzato a dovere, ha capito il dramma lasciando solo un piccolo post:
https://www.facebook.com/JonGriffithPhotography/

Tutto questo aiuti a sorridere ancora, dopo 11 anni, della quasi ingenua bufala della C.40.
Della surreale storia dei due clienti russi ammollo nella pozza ad aspettare che la propria guida facesse il salto della vita, 33 metri per 10 di spostamento.
Delle foto tanto attese dalla russia ma purtroppo uscite a macchie dalla macchinetta usa e getta...
A quel tempo almeno ci divertimmo tutti.

Ad maiora.
pota

andrew78 Inserito il - 07 settembre 2010 : 20:49:11
io sono un risaputo fancazzista e si dice che sia un libero professionista, ma sono solo dicerie

andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it
pablog Inserito il - 07 settembre 2010 : 14:23:55
Andrea Mutti e' una guida alpina se non sbaglio.

Pablo

_______________
Paolo Giannelli
Webmaster AIC
alex_desi Inserito il - 07 settembre 2010 : 13:13:21
Pensavo di essere uno spudorato ad aver fatto fino ad
oggi 30g di arrampicata e 36 forre, ma molti mi fregano!!
Ma che lavoro fate? La mia è tutta invidia!!

Alex
Nicola Inserito il - 07 settembre 2010 : 12:39:09
cospicuo
andrew78 Inserito il - 07 settembre 2010 : 11:39:04
andrea mutti ha scritto:

di partenze ce ne sono di ben peggiori e il probelma di non vedere la pozza non esiste, lo sai che ce ed è grande ............. allenati sui salti con partenza a MATRIX e la soglia sarà l'ultimo dei tuoi problemi.
Per questo anno salti alti molto limitati, oggi ho fatto il mio 90 canyon della stagione e la mia schiena grida vendetta, caspiterina sto proprio invecchiando.

Andrea


Grazie per il consiglio, alla mia caviglia dx non piacciono molto i Matrix (sicuramento l' 80% della repulsione è data da fattore psicologico) mentre alla sx piacciono molto!!! quindi è una continua guerra fratricida!!!
Mi complimento anche per il cospicuo numero di forre della stagione, anche io ho festeggiato la 90° domenica con un Lodrino super!!!

ciao e buone forre




andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it
pablog Inserito il - 06 settembre 2010 : 21:47:50
Non so quanti anni tu abbia Andrea, ma vorrei invecchiare come te che hai mal di schiena dopo 90 forre...

Ciao e ancora complimenti per il salto
Pablo

_______________
Paolo Giannelli
Webmaster AIC
andrea mutti Inserito il - 06 settembre 2010 : 21:43:45
di partenze ce ne sono di ben peggiori e il probelma di non vedere la pozza non esiste, lo sai che ce ed è grande ............. allenati sui salti con partenza a MATRIX e la soglia sarà l'ultimo dei tuoi problemi.
Per questo anno salti alti molto limitati, oggi ho fatto il mio 90 canyon della stagione e la mia schiena grida vendetta, caspiterina sto proprio invecchiando.

Andrea
andrew78 Inserito il - 31 agosto 2010 : 12:51:44
franzmc ha scritto:

Dissento, AF puo' farcela, anzi, sono convinto che ci stia gia' pensando.

Francesco Michelacci
coordinatore regionale per la Romagna.


Caro franz ti ringrazio calorosamente per la fiducia che hai in me!
In effetti il tarlo mi rode assai, ma ti dico che preferirei tuffare dalla balaustra del ponte, anche se più alta, almeno avrei "SOLO" la preoccupazione di arrivare bene in h2o che da quella altezza non è esattamente una preoccupazione da poco!!!!





andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it
TekShark Inserito il - 31 agosto 2010 : 09:48:08
Io aiuto la Fede ad ammazzarlo se lo fà e ne esce vivo...
Mica gliel'ho presentata per poi farla restare "vedova" !!!!
franzmc Inserito il - 30 agosto 2010 : 19:10:28
Dissento, AF puo' farcela, anzi, sono convinto che ci stia gia' pensando.

Francesco Michelacci
coordinatore regionale per la Romagna.
pizmao Inserito il - 30 agosto 2010 : 17:26:50
franzmc ha scritto:
Pensaci Andrew, sarebbe un bel salto....


....Si si si.....ma l'ultimo!!!

Mauro
franzmc Inserito il - 30 agosto 2010 : 17:20:51
Ho osservato bene la partenza, per quanto alta ed inclinata e' liscia, stabile e pulita.
Non permette errori o ripensamenti, ma ti pilota ben oltre il ginocchio roccioso sottostante e la pozza e' quasi un lago.
Pensaci Andrew, sarebbe un bel salto....

Francesco Michelacci
coordinatore regionale per la Romagna.
andrew78 Inserito il - 30 agosto 2010 : 15:52:32
Ciao Andrea, il fatto che sia scettico non vuol dire che non possa credere che tu lo abbia fatto, ma senza prove il dubbio rimane!
Il fatto che tu non sia partito da fermo, ma con rincorsa, spiega un pò di cose, anche se mi sovvengono alcune altre considerazioni in merito:

La briglia di muratura, nella sua parte verso la pozza, ha una pendenza approssimativa di una settantina di gradi per una lunghezza di almeno 5 mt, correrci sopra, oltre essere abbastanza difficoltoso ma non impossibile, non prolunga di molto lo slancio rispetto alla partenza da fermo più avanzata del pulpito, mi spiego meglio: si è vero si corre ma si sta nel contempo anche cadendo con una postura sbilanciata molto in avanti che poi in volo andrà corretta, da tali altezze non ci si può permettere di entrare come capita, tale correzione compenserà però parte dello slancio dato rendendo la spinta meno efficace.

La partenza da seduto sulla briglia non offre una visione della pozza sottostante rendendo ancor più difficoltosa la manovra, per di più il fatto di doversi tirare in piedi e cominciare a correre nel contempo mi fa alquanto paura e rende il tutto un gesto sportivo che ha del funambolico, contando che poi al circo hanno sotto pure la rete e li c’è solo roccia e poi roccia e poi h2o, ma poi però!!

Ripeto io non ci proverò mai, anche perchè se dovessi sopravvivere poi ci penserebbe la fede ad ammazzarmi, quindi spero che coglierai il mio scetticismo come l’invidia di chi non ha voglia di provare a vedere se dici il vero!

Ciao e buone forre

p.s se decidi di rifarlo fammi sapere che mi libero e vengo ad offrirti la cena dal Pasqualino!


andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it
andrea mutti Inserito il - 30 agosto 2010 : 11:52:50
Mi dispiace Andrea ma le foto non ci sono erano solo macchie scure, quindi o ti fidi o ti rimangono i dubbi per me non ci sono problemi. Comunque nessun pulpito da cui saltare mi sono seduto in centro alla soglia artificiale e poi due passi di corsa sulla rampa sempre artificiale e jump

Andrea
andrew78 Inserito il - 02 agosto 2010 : 14:41:31
Sceso ieri B3 dopo quasi un anno dall'ultima volta, per quasi tutto questo tempo sono rimasto incuriosito dal: come cacchio ha fatto a farlo!!!!, ieri arrivato sulla briglia ho voluto prendermi il tempo di studiare come fosse stato possibile che qualcuno potesse pensare di saltare da li!!
Prima cosa ho misurato l'altezza che dall'armo che è di 37m, mentre la briglia si trova 2 metri più sotto.
Secondo ho cercato di calcolare la lunghezza dalla sommità della briglia fino al primo punto possibile di impatto con l'h2o, specifico che è un calcolo approssimativo: 8/9 m
Terzo ho cercato di individuare il punto di partenza, che da descrizione era uno sperona appena sotto la briglia, ho trovato due possibili pulpiti di parenza, uno 2m verso sx rispetto la verticale di calata, l'altro mezzo metro più in basso e 2 m più in là.
Quarto ho verificato la profondità della pozza di ricezione, nenche a dirlo è ovviamente sufficente!

Conclusioni: il salto, effettuato da uno dei due pulpiti, si aggira tra i 32 e i 33 m per almeno 7 metri di lunghezza.

Personalmente reputo "per me" impossibile effettuare un tuffo del genere, soprattutto con una partenza da fero su un pulpito assai piccolo, quindi rinnovo i miei complimenti per il gesto sportivo oltremodo notevole effettuato da Andrea Mutti, anche se spero mi sia permesso rimanere scettico fino alla presentazione delle prove fotografiche che confermino il tutto.

ciao e buone forre a tutti

andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it
andrew78 Inserito il - 17 febbraio 2010 : 16:13:15
TORNANDO A BOMBA! ma le foto di sto tuffo? non che dubiti dell'impresa!, ma mi piacerebbe capire , se si riesce, l'esatto punto di stacco o di entrata in acqua o almeno vedere un cristiano che vola per oltre 30 metri!!!
giusto appunto, ma poi nessuno si è preso la briga di misurare il dislivello? comunque sia è alto e da qui non si scappa!!!!

voglio l'estateeee!!!!!!!

andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it
Mirko Inserito il - 18 novembre 2009 : 10:47:25
Nn ? giusto x gl'altri che scrivono sul forum.


mirko
marcommarco Inserito il - 18 novembre 2009 : 10:13:59
skeno69 ha scritto:

L'autore dei post ? libero di cancellarli, ovviamente senza cancellare tutta la discussione.
Azione detestabile, ma legittima.

Ciao
Skeno


___________________
Roberto Schenone
Vice Presidente AIC



certo! siamo in democrazia...e ognuno ? libero di comportarsi come PEGGIO crede...




_____________________

Marco Risoli
Presidente AIC
_____________________

InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,23 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000