Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Veneto
 VAL MAGGIORE

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
skeno69 Inserito il - 29 agosto 2005 : 09:57:26
Percorso carino, parte da Quantin (BL) e scende fino alla SS51.
Molto strano per la geologia quasi unica (infatti non so con precisione di che si tratti, a me sembra calacare rosso la prima parte e peliti tipo Raton nella seconda ma... boh, la mia ignoranza in materia ? "crassa").
Attenzione alle ultime due calate sotto ilponte dell'autostrada: pietre pericolanti armi orrendi e nelle pozze spuntano tondini di ferro tipo trappole vietcong. Se si riesce ad uscire prima ? molto meglio.
Grazie a Francesco per il bel consiglio!
20   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
yenkyy Inserito il - 17 giugno 2019 : 10:59:48
ATTENZIONE.
Sabato 15 giugno 2019 abbiamo sceso parte inferiore della Val Maggiore.Nelle ore centrali della giornata hanno sfondato i vetri di diverse auto parcheggiate al ponte a metà forra.

Miracolato il nostro furgone e quello di una guida che ra li con clienti. (avevamo entrambi parcheggiato proprio a ridosso del ponte del rio maggiore e non li al park in zona picnic)
OKKIO quindi.

Portata scarsa, nessun ingombro di alberi (dal ponte a metà forra siamo risaliti per comodo sentiero che parte dal terzo tornante della strada x Quantin. Il sentiero permette di riprendere la forra nell' ultima parte della prima sessione fino al ponte, che merita davvero per toboga, sifone, tuffi...abbiamo proseguito poi fino a fine forra.
MicheleeLapo Inserito il - 02 dicembre 2018 : 16:49:56
Riporto per conto di un amico :

"Domenica 25 Novembre percorso il primo tratto della Val Maggiore, perso macchina fotografica nikon impermeabile color rosa ( è di mia figlia )in una pozza stretta circa 100 mt prima del primo sifone. Chiunque la rinvenisse mi può contattare al 3382554496 grazie mille Giorgio Munaretto "

Confermo inoltre la presenza di alberi caduti dentro dopo l'alluvione che rendono a dir poco difficoltosa la percorrenza.
MIchele
MicheleeLapo Inserito il - 16 settembre 2018 : 18:51:02
https://www.facebook.com/groups/1574520396168405/permalink/2228912247395880/
david Inserito il - 04 luglio 2017 : 19:44:53
l'idea e' buona ma a mio parere da migliorare.
a prescindere dai brutali e ormai frequenti temporali che provocano
il crollo di alberi e quanto altro nella forra mi sembra evidente che
prima di provvedere alla ripulitura bisogni intervenire a monte.
e' consolidato infatti che il torrente funge da discarica per i
almeno alcuni degli abitanti.
qualsiasi intervento deve tenere conto di questo o sara' vanificato nel giro di pochi mesi.
una riunione magari sollecitata del sindaco potrebbe aprire gli occhi
e renderli edotti della necessita' di preservare un vero gioiello che e' tale non solo per i torrentisti ma anche e soprattutto per la loro comunita'.
aic non basta.
essendo ora ben frequentata anche dai commerciali mi sembra giusto
e corretto che tutti i soggetti e in special modo quelli che ne traggano guadagno partecipino fattivamente.
come e' successo in toscana dove il rio pilli è stato riabilitato alla grande proprio da chi ora vi lavora.
quindi buona idea ma per rendere la cosa efficace occorre una sinergia di interventi e di persone.
la zucca non possono che mettercela i locali.
la braccia mi offro per mettercele anchio.
saluto a tutti!!
MicheleeLapo Inserito il - 02 luglio 2017 : 20:10:53
Copio e incollo informazione da fb
"Rio Maggiore (Ponte nelle Alpi) sceso ieri. Molto sconsigliato a causa dei numerosissimi schianti presenti all'interno del canjon. I temporali di questi giorni hanno addirittura fatto rotolare una balla di fieno dai campi fin dentro l'acqua. A questo si aggiunge la consueta immondizia "anni 60" presente nel Maggiore. Perché non organizzare una giornata sociale di pulizia del torrente?"

Michele
alberto.galetti Inserito il - 07 febbraio 2017 : 13:13:35
Gelo discontinuo ed a volte non portante.
Ingresso in acqua inevitabile.
franzmc Inserito il - 06 febbraio 2017 : 15:59:37
Gelo continuo? Siete entrati in acqua o no ?


Francesco Michelacci
coordinatore regionale per la Romagna.
alberto.galetti Inserito il - 23 gennaio 2017 : 13:39:55

Immagine:

205,14 KB

Immagine:

220,34 KB

Immagine:

256,53 KB

Immagine:

248,42 KB

Per riscaldarsi, merita assolutamente una sosta l'osteria Al Fogher, a Spert. I panini a ciabatta sazieranno tutti! Unico neo, bisogna spostarsi 15min in macchina.
alberto.galetti Inserito il - 21 gennaio 2017 : 23:12:12
Fatta oggi la prima metà in versione On Ice. Obbligatori i ramponi anche se molte pozze non sono ghiacciate completamente ed il bagnetto è obbligatorio! Molto bella e non banale. Armi ok.
david Inserito il - 05 luglio 2015 : 23:35:34
scesa la val maggiore integralmente con folto gruppo di bolognesi.
al solito discesa bella,lunga.acquatica ,divertente.
armi ok e acqua perfetta.
franzmc Inserito il - 06 gennaio 2015 : 21:37:45
Scesa oggi la parte alta in in 5, ghiaccio in abbondanza fino quasi al ponte, lastre spesse talvolta 10 e piu' cm su cui è stato simpatico scivolare anche a mo' di foca.
scorrimento moderato ed armi tutti a posto, molte disarrampicate su tronchi, salti e toboga.
Una discesa veramente bella ed appagante.

Francesco Michelacci
coordinatore regionale per la Romagna.
MicheleeLapo Inserito il - 24 agosto 2013 : 21:09:17
Scesa oggi 24 agosto in 4+2 aggregati a metà percorso.Portata esigua malgrado il temporale di ieri. PC ok tutti i tuffi fattibili,tolto del cordame fisso dai resinati PC.
Da segnalare lo sfregio ignobile fatto dai commerciali con trapanate "at minchiam" ovunque :(

Michele Franco & C.
Pastikks Inserito il - 07 ottobre 2012 : 23:22:50
Percorsa oggi, stessa situazione trovata da Seba a Luglio ma con portata inferiore.

PS: per mangiare all'agriturismo Cornolade consiglio di prenotare prima... altrimenti rischiate di uscire e trovare tutto pieno..
mentre mi toglievo la muta (affamato) già mi immaginavo un bel piatto di pasta.. con lo splendido panorama vista lago...
e invece..

prenotate gente.. prenotate..

Ciaoo
Marco
Paolo73 Inserito il - 25 luglio 2012 : 18:30:35
QUESTE SONO LE INFO CHE VOGLIO LEGGERE....GRAZIE SEBA
seba Inserito il - 23 luglio 2012 : 11:22:42
Percorsa dome 22/7 da CanyonEast con Franz e Sara
portata minima 30l/s malgrado il temporale del gg prima
armi ok pochi tronchi nel greto che non infastidiscono nella progressione

p.s. per mangiare consiglio vivamente l'agriturismo Cornolade www.agriturismocornolade.it che si trova sulla strada che sale da La Secca al paese di Quentin ottimo e con costi contenuti e con uno splendido panorama sul lago

byez Seba
CanyonEast
https://www.facebook.com/groups/106940946001143/

Coord. Regionale F.V.G.
sebastiano.broili@canyoning.it
davidov Inserito il - 13 luglio 2012 : 18:23:28
On Saturday, 30th of June we were in Rio Maggiore. All anchors are OK. All the jumps were possible.

To se photos visit the:
http://www.facebook.com/CanyoningCultSlovenia

Canyoning Cult Slovenia (David Sefaj, Roman Udir, Urska Bricelj)

David & Urska
pizmao Inserito il - 07 luglio 2010 : 10:51:18
Spostiamoci...http://www.aic-canyoning.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1866
marcommarco Inserito il - 07 luglio 2010 : 10:47:28
Concordo con Paolo. Sopralluogo prima e decisioni poi. Contestualmente si sonda la collaborazione del Comune.
Mi limiterei inoltre alla rimozione della 'normale rumenta (stile Forre Pulite) e dei tondini pericolosi.

_____________________

Marco Risoli
Presidente AIC
_____________________
paolo_b Inserito il - 07 luglio 2010 : 10:24:35
marcommarco ha scritto:

paolo_b ha scritto:

L'idea di portare attrezzatura pesante al fine di rimuovere lambretta e bidoni non mi sfiora le 4 sinapsi rimaste!!!!
Per quanto riguarda invece le pozze in zona autostrada sono convinto che sia percorribile il tentativo di rimozione. Le pareti in prossimità sono ricche di ancoraggi naturali, credo quindi che con un tirfor da 16 ql e 50 metri di fune, si riesca a fare un buon lavoro. Eventualmente cesoia idraulica e si tagliano il più in basso possibile. Forse bisognerà fare qualche ancoraggio in basso per le teleferiche necessarie al trasferimento del materiale.

Considerato le ferie prossime, si potrebbe parlarne per settembre.

Paolo


sembra anche a me l'ipotesi migliore. Il CR Veneto x la zona di Belluno (Jvan) unitamente al Resp.Ambiente (Mauro) è bene che si coordinino tra loro e con il CD per prendere contatto quanto prima col Comune e comunicare l'iniziativa dando così a tutti un certo margine di tempo per organizzarsi al meglio.
La cosa che mi preoccupa maggiormente è la reperibilità delle attrezzature necessarie alla rimozione dei tondini, la seconda è il dover operare sott'acqua. E' una sfida interessante ma bisogna gestirla bene...


_____________________

Marco Risoli
Presidente AIC
_____________________


Un intervento di questo tipo prevede un coordinamento importante, tralasciando al momento la parte di smaltimento e occupandosi solo della rimozione, ipotizzo almeno 10 persone da dividere più o meno in questo modo:
- 1 Sub con almeno 1 assistente
- 2 operatori in acqua
- 2 al tirfor sul pendio
- 3 alla teleferica ( meglio se CNSAS vista l'esperienza)
- 1 al coordinamento

Chiaramente questa è la proposta, ipotizzando di recuperare il materiale verso l'alto sulla calata sotto l'autostrada, per le successive, bisogna verificare se conviene utilizzare lo stesso percorso o se andare verso il ponte stradale, facendo attenzione a non ingombrare però la strada, che credo sia Anas in quel punto. Se si dovesse decidere di portare tutto verso l'alto, aumenterebbe il numero degli operatori in funzione delle teleferiche da attrezzare.

Per l'eliminazione dei tondini, considerato il peso esiguo di ognuno, con l'aiuto di qualche morsetto automatico, il tirfor non dovrebbe aver problemi ad estrarli dalle pietre sul fondo. Si provvederà poi a renderli trasportabili sulle teleferiche, eventualmente riducendoli con la trancia.

Per quanto riguarda invece lamiere e travi "l'affare s'ingrossa", per almeno 3 ragioni:
- peso. Recuperare qualcosa che pesa più di 70 kg risulta oltremodo faticoso anche se viene parancato, inoltre potrebbe essere fonte di pericolo per gli operatori
- ingombri. Vale un po' lo stesso discorso fatto sopra, se anche il peso fosse ridotto (30-40 kg) ma la superficie diventasse importante, avremmo difficoltà nel recuperarlo lungo i pendii. Non mi piace l'idea di utilizzare apparecchiature elettriche da taglio ai piedi di una scarpata in prossimità all'acqua, eventualmente operazioni di pezzatura si potrebbero fare solo raggiunta la posizione di deposito. Salvo non si tratti di tagli modesti, per i quali utilizzare flex a batteria.
- punti d'ancoraggio. Per quanto il sub possa essere esperto, non è detto che riesca a trovare il modo di agganciare il grave immerso, a questo punto non credo sia ipotizzabile l'introduzione di un taglio al plasma subacqueo per farsi spazio!

Proporrei quindi, visto che la cosa sembra riscuotere successo, un sopralluogo con chi si rendesse disponibile, al fine di valutare lo stato reale del problema e programmare ulteriori azioni.

Paolo
andrew78 Inserito il - 06 luglio 2010 : 18:19:20
pizmao ha scritto:

p.s. Andrew, dagli errori si deve imparare!! E non mi riferisco ai tuoi salti ma a quello che scrivi....Giovedì lo bastonerò per voi e per la mia "donna"


se se ti piacerebbe!!!!

comunque a pulire dalla lombardia siamo gia in 4: io, te, fede e guido quindi cominciamo a muoverci che tra un pò la val maggiore va in secca!!!

andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it

InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,19 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000