Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ESTERO
 SPAGNA
 Gorg Blau i Sa Fosca
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Tapullante
Torrentista Seriale


Regione: Liguria
Prov.: Genova
Città: genova


233 Messaggi

Inserito il - 11 marzo 2013 : 15:49:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tapullante Invia a Tapullante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che posto incredibile che è Maiorca. Le origini geologiche sono le stesse delle nostre amate Sardegna e Corsica, e si vede. Montagne brulle che si tuffano improvvise in un mare blu, enormi "campi solcati", che grigi e taglienti scendono verso valli aride, forre fossili e strettissimi corridoi allagati da acque gelide, ovunque cavità e grotte. Il calcare qui spadroneggia.
Uno di questi corridoi scende dall'invaso del Gorg Blau e attraversa il Monument Natural del Torrent de Pareis fino al mare.
Non penso ci possano essere dubbi sullo splendore di questa creatura.
Femminile, certo. Mi si perdonino gli arditi eufemismi ma attraversare questa gola significa fare sesso con lei.
L'inizio è una disarrampicata in un vallone stretto, in questo momento c'è acqua ovunque, ha piovuto molto sull'isola e le condizioni sono, a detta dei locali, eccezionali. La forra è boscosa e si va via via stringendo sempre di più, tanti tuffetti e calatine e lunghe nuotate in acqua gelidissima, le pareti calcaree nascoste dal verde della umida vegetazione. La vegetazione va pian piano scomparendo e i meandri e le curve assumono precise forme che tutti i maschietti ben conoscono. Enormi monti di venere celano grandi vulve. Sì, precisamente quelle, senza alcun dubbio.
Siamo in botta tutti quanti. E quando finisce la strettoia la gola si getta a capofitto in un grande e delicato buco, e noi, ovviamente, lo violiamo con gran piacere. A questo punto siamo dentro, esploriamo il buio della cavità, ci aggiriamo, piccoli, lungo le curve e i risalti delle sue budella. Cascate sotterranee, lunghe nuotate sinusoidali, a volte un raggio di luce fa capolino tra i massi, qualche simpatico sifoncello presente qua e là.
Fino a rivedere pian piano il sole scendere timido dalle prime fessure, a darci il bentornato al mondo. Uno spettacolo che ci lascia senza fiato. Impieghiamo 5 ore e mezza, aspettando una buona mezzora all'ingresso della parte buia, c'era un pò di coda davanti e siamo rimasti intasati.
Alla fine si scende il Torrent de Pareis per 2 ore buone fino al mare, lo scorrimento è presente a tratti fino alle paludi, la camminata è lunga e faticosa, numerose le disarrampicate scomode, ma l'ambiente è superbo e l'arrivo alla spiaggia di Sa Calobra semplicemente spettacolare, oltre che liberatorio per le nostre stanchissime gambe.
Il massimo dei voti se li merita tutti

Tapullante
Torrentista Seriale


Regione: Liguria
Prov.: Genova
Città: genova


233 Messaggi

Inserito il - 11 marzo 2013 : 16:17:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tapullante Invia a Tapullante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Volevo anche aggiungere che la vacanza è molto economica.
Vueling fa buone tariffe, il noleggio dell'auto costa sui 6€ al giorno (avete letto bene, 6 euro!), e la colonia dove hanno organizzato il raduno è disponibile per gruppi superiori a 10 persone, cucina, bagni e letti in camerata, noi abbiamo pagato 10€ al giorno, non so se la tariffa sia la stessa, ma in questa stagione credo di sì. Anche mangiare in giro è economico.
Torna all'inizio della Pagina

Marco Bettini
Torrentista Loquace


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: Montefalco


61 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2013 : 11:22:50  Mostra Profilo Invia a Marco Bettini un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Percorso da un gruppeto di etruski Gorg Blau i Sa Fosca con uscita sul pareis e biniraix.

Il biniaraix con un buon flusso di acqua.

Sa fosca è una bellezza.

Armi tutti OK

Marco E Susanna
Etruskanyoning Perugia


Torna all'inizio della Pagina

Giacomo92
Torrentista Introverso


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: Verona


33 Messaggi

Inserito il - 25 marzo 2016 : 23:17:34  Mostra Profilo Invia a Giacomo92 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sceso ieri concatenando Gorg Blau e Sa Fosca con il Pareis fino a Sa Calobra in 6h e 15 min totali (4h + 2,15h). Scorrimento buono dal ponte di roccia naturale nella prima parte del Gorg Blau fino alla confluenza con il Pareis, possibili oltre una trentina di tuffi fino a circa 15m di altezza. Armi OK. Sa Fosca veramente notevole ma anche Gorg Blau non è da meno! Se lo si affronta in solitaria è molto importante avere uno zaino leggero e con drenaggio rapido perché alcune uscite dalle vasche sono un po ' difficoltose. Pareis affollato di escursionisti che chiedendomi che giro avessi fatto e sentendo la parola "canyoning" mi chiedevano: "Ah, e dov'è il tuo kayak?"


Potrebbe esser peggio, potrebbe piovere!

Modificato da - Giacomo92 in data 25 marzo 2016 23:25:40
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000