Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ESTERO
 SPAGNA
 Mortitx
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore  Discussione Discussione Successiva  

Tapullante
Torrentista Seriale


Regione: Liguria
Prov.: Genova
Città: genova


233 Messaggi

Inserito il - 11 marzo 2013 : 15:51:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tapullante Invia a Tapullante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma che bello il Mortitx!
Si fa desiderare e ti fa sudare duro il permesso di visitarlo, ma ti ripaga con uno splendido gioiello, "divino" come dice qualcuno.
La cornice finale è la più bella che avessimo mai visto prima, tutti d'accordo. E il lungo sentiero di rientro attraversa nientedieno che il paradiso terrestre, e non sto esagerando.
Alcune info.
Si lascia l'auto al Km 11 della MA-10 in corrispondenza dell'ingresso dell'azienda vinicola Mortitx. Si cammina lungo lo sterrato che attraversa i vigneti fino a scavalcare il cancello di recinzione. Dopo 10 minuti (ometto) si abbandona lo sterrato per un sentiero sulla destra che più avanti attraversa una goletta stretta tra due promontori rocciosi. Si entra nel vallone del Mortixt e si scende la forra fossile fino alla confluenza con il s'Hort des Moli. Si continua a scendere fino al Bec d'Oca, una protuberanza rocciosa caratteristica.
Tempo di percorrenza circa due ore. Lì si indossano le mute, si aggira il roccione, si percorre ancora un tratto pianeggiante e dopo 20 minuti di cammino inizia il percorso. 9 calate di cui solo 2 obbligatorie, tutti toboga e tuffi, uno stretto meandro scolpito nel calcare bianco con lunghe pozze turchesi, davvero un estasi dell'estetica torrentistica. Che finisce con un tuffo diretto in mare, intorno a noi, altissime scogliere dominano il panorama.
Tempo di discesa 1 ora.
Il rientro è un pò complicato. Le calate erano tutte armate con corde fisse, solo l'ultima prima del salto in mare non lo era. Quindi, lasciando la corda sulla penultima calata (e sull'ultima se si dovesse decidere per la nuotata, da fare solo con mare calmo) si rientra lungo il percorso dell'andata. Menoso e lungo, la salita della forra fossile non dev'essere molto divertente.
Oppure si opta per la via ferrata, attrezzata però in modo ultraminimale, chi soffre di vertigini ci pensi bene (si fa, l'ho fatta anch'io cagandomi in mano, ma l'ho fatta, non è difficile, solo è molto esposta e alcuni tratti sono sprotetti).
Il panorama è fantastico.
Raggiunto il piano si cammina verso nordest in mezzo a ciuffi di erba alta in una valle incantata, un paradiso lontano da tutto e da tutti, solo pecore, silenzio, e vecchi frichettoni che ci passano le nottate. Si raggiunge un comodo sentiero parallelo al vallone, che in circa 2 ore ci riporterà all'azienda vinicola.
Facendo così diventa una bellissima gita di 7 ore con tutto quel che si chiede alla natura, per chi avesse voglia di farsi anche un giro speleo c'è anche l'ingresso di una grotta.
Posto una foto della cartina con tutte le indicazioni. A breve anche qualche foto

Immagine:

229,99 KB

Giacomo92
Torrentista Introverso


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: Verona


33 Messaggi

Inserito il - 30 marzo 2016 : 20:59:24  Mostra Profilo Invia a Giacomo92 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sceso oggi. Iniziato l'avvicinamento alle prime luci dell'alba, con le creste rocciose alle mie spalle che si tingevano lentamente di rosa. Una volta imboccata la parte superiore del vallone di Mortix ci si immerge in un ambiente selvaggio ed isolato, a dir poco superlativo. Conviene indossare la muta solo quando inizia il canyon vero e proprio (1h30 fin qui), le prime pozze possono essere tranquillamente aggirate ai lati.
Il canyon al momento è in ottime condizioni, scorrimento debole ma vasche limpide color verde smeraldo che mi hanno regalato una splendida serie di tuffi e toboga in ambiente via via più inforrato. Da non perdere la nuotata finale in mare, se le condizioni lo consentono.
Per il rientro ho optato per la ferrata, bella e piuttosto avventurosa. Non è difficile ma richiede cautela per i passaggi sprotetti e l'attrezzamento abbastanza "speditivo" (il cavetto è meglio utilizzarlo come sicurezza psicologica e basta!). Terminata la ferrata ci si trova alle prese con un labirinto di guglie rocciose affilatissime dove è facile farsi del male se si abbassa la guardia.
Tempo complessivo tra andata e ritorno 7 ore, inclusi tempi non in movimento e relax in mare. Conoscendo la ferrata o risalendo il canyon con le fisse si riducono sicuramente le tempistiche, ma quest'ultima opzione secondo me perde di valore sportivo.
Nonostante la parte effettiva di canyoning sul totale sia stata inferiore all'ora (circa 50 min), la sensazione al termine del giro è stata di grande appagamento per la varietà del percorso in ambiente sempre magnifico e imponente, secondo me vero punto di forza del Mortix.

Potrebbe esser peggio, potrebbe piovere!

Modificato da - Giacomo92 in data 30 marzo 2016 21:01:47
Torna all'inizio della Pagina
   Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,1 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000