Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Abruzzo
 Cascata di San Potito
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Matly
Moderatore



Regione: Umbria
Prov.: Terni
Città: Stroncone


350 Messaggi

Inserito il - 11 aprile 2018 : 19:31:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Matly Invia a Matly un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alle spalle del piccolo borgo di San Potito (AQ) nel Parco Velino Sirente ,scendono in questo periodo , visibili fino dalla piana del Fucino , le spumeggianti cascate dell'acqua di fusione della piana di Ovindoli.......oggi non potevamo farcele sfuggire...!!

parcheggio a valle: dal paesino si prende il sentiero MTB che sale ad Ovindoli, dopo 500 metri abbandonarlo per una strada verso destra in piano, fino alla rocca pericolante, da lì sulla sinistra seguire il ripido sentiero bollato che porta in testa alle balze rocciose, dda cui ha inizio l'itinerario q. 1330 circa 45 minuti
percorrenza 3 ore
cascata più alta 90 metri (apoggiata) divisa in tre tratte di cui la più lunga 35 metri
itinerario termina sul tornante nella strada
ho la traccia GPS dell'avvicinamento per chi interessa

Alveo ingombro da molte piante, a volte fastidiose nella progressione



Francesco Berti
www.vertiginisport.com
SpeleoCanyon Stroncone

davidex
Torrentista Chiacchierone



384 Messaggi

Inserito il - 14 aprile 2018 : 23:25:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di davidex Invia a davidex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ripetuta oggi, più o meno nelle stesse condizioni di Matly. Alcune precisazioni utili a chi volesse scendere le cascate: la prima discesa della briglia è molto pericolosa a causa dei blocchi instabili che stanno cedendo dalla parte in muratura. Uomo avvisato...
L'alveo del torrente tra una cascata e l'atra è letteralmente invaso di vegetazione ripariale molto fastidiosa. La seconda parte delle cascate è un po' più sgombera. Gli attacchi di calata sono carenti ed il recupero della corda non è così scontato se non si presta attenzione. Tuttavia, con la portata odierna, una volta nella vita il torrentista locale può anche scenderla, a patto di farlo in condizioni di scorrimento generoso. Con poca acqua cambiate programma...
Le immagini sono scattate, come sempre, con le inquadrature migliori...non fatevi ingannare.

Immagine:

291,65 KB

Immagine:

238,19 KB

Immagine:

299,01 KB



Immagine:

155,98 KB

Immagine:

236,89 KB

Immagine:

275,96 KB

Immagine:

347,46 KB

Immagine:

253,63 KB
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000