Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Trentino Alto Adige
 Schwarzenbach - Rio Nero a Ora
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2006 : 11:55:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sabato 2 settembre, complice una stupenda giornata di sole, abbiamo disceso il Rio Nero - Schwarzenbach, nei pressi di Ora.
E' una bella e profonda forra incisa nel porfido quarzifero, con alcuni tratti di roccia calcarea molto concrezionata.

Per apprezzare la forra, bisogna percorrere il greto del torrente per circa un'ora, prima di giungere alla prima calata. Ma ne vale veramente la pena.

Gli armi si possono considerare sufficienti/quasi discreti. Quasi ovunque vi sono fix 10, molti doppiati con fix 8 o con spit. In alcune calate, al posto delle placchette omologate, vi sono delle piastre autocostruite, come si pu? vedere nella foto:

Ancoraggio:

116,12?KB

Veramente anomala, considerando che ci si trova nel porfido, ? la parte inforrata. Pareti verticali molto alte e una ristretta sezione della forra.

Calata massima di 18 m., alcuni piccoli toboga all'inizio, seguiti poco dopo da un toboga di 6 m.

A mio avviso, una forra che meriterebbe di essere armata pro-canyon.

Portata d'acqua nella parte iniziale:

75,03?KB

Sembra tanta acqua, ma...:

76,14?KB

Immagine:

68,7?KB

Captazione a met? forra:

129,69?KB

Verticali:

118,88?KB

Verso l'uscita del canyon:

139,67?KB

Si intravede l'uscita dalla parte inforrata, sullo sfondo la cascata affluente:

85,66?KB

Sequenza di calate:

106,93?KB

Ultima calata:

108,11?KB

La cascata affluente, sotto cui si passa:

111,9?KB


Un link al sito del Laboratorio Provinciale, con alcune informazioni sulla forra: http://www.provincia.bz.it/agenzia-ambiente/2909/fiumi/fl_29_i.htm

Ciao
Erwin

Modificato da - erwink in Data 16 luglio 2012 16:18:30

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 31 agosto 2009 : 10:54:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Riporto il messaggio di PIUI:

"Ciao a tutti,disceso due giorni fa con amici il rio nero di ora,torrente a me sconosciuto.
La situazione l'ho trovata abbastanza tranquilla,il canyon ? piacevole e lungo il giusto.
Da segnalare il fatto che a mio avviso ? stato in piena non meno di due tre settimane fa e che all'interno se ne vedono inequivocabilmente i segni.
Armi da migliorare decisamente.
Prossimamente provveder? ad una sistemazione parziale.....aiutanti benvenuti....
Ciao Simone

E' SEMPRE TEMPO DI DISCESE"
Torna all'inizio della Pagina

zeb
Moderatore


Prov.: Terni
Città: montefranco/spoleto


1352 Messaggi

Inserito il - 31 agosto 2009 : 12:10:56  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di zeb Invia a zeb un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
X piui:prima di dare una sistemata senti MARCELLO CARLI (cr trentino alto adige)lui ti dar? sicuramente una mano e delucidazioni sul dafarsi!

------------------
francesco radicchi
coord.dei cr
------------------
Torna all'inizio della Pagina

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 31 agosto 2009 : 14:46:34  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Zeb di avermi anticipato.
Infatti, ho gi? scritto a Piui con messaggio privato e a Marcello per conoscenza.
Come "ferraioli" della zona abbiamo gi? in programma di sistemare definitivamente questo percorso, insieme al Cnsas (tanto siamo sempre noi). Dopo la riscoperta dell'accesso diretto alla parte inforrata, che evita un'ora di noioso cammino nel greto, il Rio Nero - Schwarzenbach ha acquistato in bellezza, tant'? che lo abbiamo anche utilizzato per un'esercitazione notturna di soccorso e per gli ultimi corsi SNC.
Prima per? dobbiamo finire di piazzare le ultime catene resinate nel Rio Eschio (ben vengano gli aiuti) ;-)

Ciao ciao
Erwin
Torna all'inizio della Pagina

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 19 giugno 2012 : 09:39:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Abbiamo iniziato i lavori di riattrezzamento del Rio Nero-Schwarzenbach.

Alcuni mesi fa avevamo resinato le prime calate 5 calate, praticamente sino alla penultima prima della briglia.
Rispetto alla descrizione riportata sul libro di Pascal "Canyoning Nord Italia", siamo entrati poco più di 1 km a monte, in corrispondenza del maso Plegelhof a quota 709 (ex stazione). Questa comoda entrata porta proprio all'imbocco della parte inforrata, con alcune piccole calate (la prima di circa 6 m. disarrampicabile) e una serie di piccoli toboga. Diciamo che può essere un'alternativa interessante per chi arriva da più lontano e vuole allungare la forra per godersi l'ambiente.

Il punto di entrata alternativo, quello che si usa parcheggiando nella zona artigianale Kalditsch, si presenta con una grossa frana proprio nella zona in cui normalmente ci si veste per entrare in forra; è franato anche parte del sentiero di accesso, ma ciò non crea problemi, perché vi è un sentiero alternativo che arriva nel greto praticamente nello stesso punto.

Domenica siamo entrati con l'intenzione di completare la foratura per i futuri ancoraggi. La portata era decisamente "importante", cosa che ci ha spinti a fare un po' di teleferiche.
Scesa la calata più alta, 18 metri, laddove la forra si allarga, abbiamo deciso di sforrare: è stata una mossa previdente, perché subito dopo la forra si restringe di molto e nelle ultime calate ci si trova addosso una massa d'acqua non indifferente, in punti molto stretti.
L'uscita più comoda è in corrispondenza del toboga, cioè della prima calata dopo la cascata da 18 metri. Una volta c'era una passerella di legno, ora spazzata via dalle piene. Su un grande masso in riva destra sono visibili i vecchi tondini sui quali era fissata. Risalendo sulla destra si trova un comodo sentiero che, in dieci minuti, porta al sentiero n. 2, dal quale si scende lungo una serie infinita di scalini sino all'uscita della forra.
Non sono bastati questi giorni di gran caldo per far scaricare tutta l'acqua accumulatasi nel grande bacino a monte (56 kmq).
Per capire la differenza rispetto a condizioni più normali, confrontate la foto dove si vede la briglia con quella postata all'inizio di questa discussione.
In conclusione, grazie a Max e Patrick per la compagnia e a Gabriella per la preziosa gestione di tutte le calate.
Per curiosità, vi posto anche una foto scattata in febbraio,nella quale si vede la cascata da 18 metri ghiacciata.

Erwin





La calata con il deviatore, uno dei punti più insidiosi:

114,44 KB

Penultima calata prima della briglia:

93,93 KB

La briglia:

119,78 KB

Teleferica sulla cascata da 18 metri, dove la forra si allarga:

139,82 KB

La stessa cascata in versione invernale:

117,9 KB

La vasca di ricezione del toboga; prima di questo si può uscire sia a destra (più comodo) sia a sinistra:

179,83 KB



Modificato da - erwink in data 19 giugno 2012 09:42:19
Torna all'inizio della Pagina

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 30 luglio 2012 : 11:45:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sabato scorso, insieme ai soci del Tiahuanaco Canyoning Team, Laura, Sebastian e Ivan, abbiamo completato la posa di tutti gli ancoraggi resinati. Rimane ora solamente da eliminare tutta la vecchia ferramenta ancora presente e da segnare il sentiero di accesso.

Ma almeno ora tutti gli ancoraggi sono ProCanyon.
Grazie alle robuste spalle che mi hanno accomagnato :-)

Erwin



Il nuovo e il vecchio:

157,16 KB
Torna all'inizio della Pagina

Bradipo 74
Torrentista Neofita


Regione: Lombardia
Prov.: Mantova
Città: volta mantovana


4 Messaggi

Inserito il - 23 agosto 2012 : 19:59:12  Mostra Profilo Invia a Bradipo 74 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Qualcuno mi può indicare il percorso di ingresso alla forra? Grazie
Torna all'inizio della Pagina

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2012 : 21:29:56  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bradipo 74 ha scritto:

Qualcuno mi può indicare il percorso di ingresso alla forra? Grazie



Ecco qua. Hai tre possibili ingressi: il primo parte dal paese di Olmi, da dove devi però sobbarcarti un'ora di camminata nel greto (passando sotto il ponte di Aldino). Sconsigliato, è l'ingresso storico, ma non ha più senso farlo.

Ingresso attuale: da Ora, proseguire lungo la s.s. nr. 48 per circa 6 km, sino al piccolo centro abitato posto a quota 709, (denominato ex-stazione). Alle spalle del maso Plegelhof, imboccare la traccia di sentiero in discesa verso il torrente. Il sentiero, abbastanza ripido e poco battuto, porta direttamente all’inizio della parte inforrata.

Ingresso alternativo, come indicato dalla guida "Canyoning Nord Italia" di Pascal: sempre da Ora, risalire la s.s. nr. 48 che sale verso Cavalese, raggiungere la frazione di Montagna e, al km. 7, svoltare a sinistra verso la zona artigianale "Kalditsch". Svoltare quindi subito a destra e seguire la strada sino alla fine, da dove, sulla destra parte un piccolo sterrato (nascosto da un deposito di materiali). Imboccare la traccia a sinistra che segue una pista abbandonata in discesa. Al suo termine presso uno spiazzo prendere il sentiero più evidente a sinistra che inizia subito a scendere a zig-zag, sino a raggiungere il greto.

Per il momento accontentati di queste descrizioni, a breve metteremo la scheda dettagliata nella sezione ProCanyon.

Ciao
Erwin





Allegato: Planimetria Schwarzenbach.pdf
76,51 KB

Modificato da - erwink in data 28 agosto 2012 10:39:17
Torna all'inizio della Pagina

Bradipo 74
Torrentista Neofita


Regione: Lombardia
Prov.: Mantova
Città: volta mantovana


4 Messaggi

Inserito il - 26 agosto 2012 : 17:01:30  Mostra Profilo Invia a Bradipo 74 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie per le indicazioni, disceso in 6 portata d' acqua buona fino alla captazione, dopo un po' scarsa, bella la parte finale con la stupenda cascata dell' affluente di destra.
Torna all'inizio della Pagina

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 27 agosto 2012 : 17:26:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Percorso ieri durante una manovra dei Gruppi Tecnici Forre del Cnsas del Trentino e dell'Alto Adige (del quale fanno parte alcuni soci del Tiahuanaco...).
Incredibilmente, nonostante i nubifragi che hanno colpito la regione sabato notte e domenica, la forra è stata risparmiata. In zona sono cadute poche gocce di pioggia, che non hanno minimamente influenzato la portata. Ci aspettavamo un torrente in piena e invece era anche troppo asciutto, sopratutto dopo la briglia.

Ad ogni modo, ne abbiamo approffittato per apporre la targhetta ProCanyon e per fare pulizia dei vecchi ancoraggi, perlomeno di quelli che siamo riusciti a togliere (vi sono ancora un po' di piastrine fissate con tasselli inviolabili, che non danno alcun fastidio).

Prossimamente, completeremo l'opera con la segnatura dei sentieri di accesso.

Erwin




Marco mentre fissa la targhetta ProCanyon sulla seconda calata C6 dopo l'entrata dalla zona Kalditsch:

79,7 KB

Passaggio con barella della stessa calata, sul saltino sottostante:

90,93 KB

Il torrente quasi secco nelle calate dopo la brglia:

61,5 KB
Torna all'inizio della Pagina

Giacomo92
Torrentista Introverso


Regione: Veneto
Prov.: Verona
Città: Verona


33 Messaggi

Inserito il - 19 settembre 2015 : 22:04:48  Mostra Profilo Invia a Giacomo92 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Attenzione! L'ultimo armo pro-canyon all'uscita dall'inforramento (poco prima di arrivare alla grande cascata) è inutilizzabile perché irraggiungibile, per raggiungerlo bisognerebbe arrampicarsi sopra una grande lastra pericolante col rischio di cadere nel salto sottostante. Deve essersi staccato o spostato qualcosa recentemente. Conviene risalire sulla sinistra un ripido promontorio e calarsi da un cordino su albero e spit qualche metro dopo. Per il resto armi ottimi, oggi portata sostenuta fino alla presa d'acqua, poi decisamente ridotta ma comunque piacevole. Imponente la parte terminale.

Potrebbe esser peggio, potrebbe piovere!

Modificato da - Giacomo92 in data 20 settembre 2015 11:34:56
Torna all'inizio della Pagina

yenkyy
Torrentista Neofita


Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: ora


10 Messaggi

Inserito il - 19 agosto 2016 : 21:53:11  Mostra Profilo Invia a yenkyy un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
noi siamo andati recentemente ma non ho ancora trovato l' accesso giusto da ex stazione di Doladizza.
Pur partendo da li siamo scesi nel greto ma troppo a monte e c'è 1h di camminata prima di arrivare a prima calata.
in pratica da questa ex stazione forse bisogna andare giu dritti nella forra senza spostarsi a monte gia dall' auto...ma non abbiamo trovato alcun sentiero...mhhh se qualcuno ha info o mappa piu dettaglta dell' accesso non sarebbe male. In alternativa si può partire pi a valle dalla zona industriale kalditch..mali si perde un pezzo di forra.
Torna all'inizio della Pagina

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 30 luglio 2018 : 09:27:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Percorsa ieri con entrata dal Maso Plegelhof:
da Ora, proseguire lungo la s.s. nr. 48 per circa 6 km, sino al piccolo centro abitato posto a quota 709, (denominato ex-stazione). Alle spalle del maso Plegelhof, scendere sulla destra del campo coltivato; si trova un cancello in legno con divieto di accesso e da qui si segue la strada forestale fino alla prima curva sinistrorsa. Dalla curva si scavalca la recinzione elettrificata (tranquilli, è a bassa tensione) e si segue prima una traccia e poi un comodo sentiero sino al torrente.imboccare la traccia di sentiero in discesa verso il torrente. La prima calata non è attrezzata e si supera a destra disarrampicando (in realtà c'è una vecchia piastrina, ma molto vecchia). Purtroppo c'è un lungo tratto da fare a piedi nel greto.

Sulla vasca pensile dopo la calata da 8 m(catena resinata a destra), prima della presa d'acqua, l'ancoraggio della catena (calata da 6 m)è stato piegato. Comunque si può usare la catena precedente per fare un'unica calata, usando al limite la catena piegata come deviatore.

Infine, sull'ultima calata da 15 m, dalla quale si vede la grande cascata a destra (in realtà, lo scarico della centrale elettrica), è caduta una frana. La catena è rimasta perfettamente al suo posto, solo che è un po' troppo in alto.


Immagine:

136,43 KB
Torna all'inizio della Pagina

erwink
Moderatore



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Città: Bolzano


435 Messaggi

Inserito il - 26 agosto 2019 : 14:24:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di erwink Invia a erwink un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Percorso sabato 24/08/2019; portata 100-150 l/sec.
Molte pozze si sono riempite di sabbia e diversi tronchi sono caduti nella forra. Tuttavia, il toboga dopo la calata da 18m è fattibile senza problemi (va comunque verificato ogni volta!)
Con l'occasione, in corrispondenza dell'ultima calata, abbiamo posizionato un nuovo ancoraggio a sinistra. L'ancoraggio resinato a destra è ancora al suo posto, in alto e fuori portata; è preferibile non utilizzarlo vista l'enorme lastra che si è appoggiata vicino.



Il nuovo ancoraggio in riva sinistra:

250,22 KB

L'ancoraggio in riva destra, con davanti la lastra precipitata dall'alto:

268,9 KB
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,27 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000