Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Lombardia
 Cervio
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Giobbe
Torrentista Neofita


Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Premana


11 Messaggi

Inserito il - 17 ottobre 2017 : 09:34:23  Mostra Profilo Invia a Giobbe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Arrivati a Cedrasco con Matteo e Vince all'uscita notiamo subito la grossa portata, ma Pota dice che è normale, sui 400 L/sec,
per renderci conto di quello che ci aspetta entriamo a vedere alla base dell'ultima cascata.
Avvicinamento in discesa non ben segnato, dopo i primi 50 metri abbiamo girovagato 15/20 minuti a trovare il punto giusto per
attraversare a sinistra sotto le rocce come indicato dalla guida. Poi il sentiero rimane sempre ripido e scivoloso per le foglie
che lo ricoprono, in 15 minuti siamo alla briglia.
La prima parte si scende camminando e disarrampicando per 10/15 minuti, poi iniziano le calate su ancoraggi (un paio su piante)
sempre abbastanza precari, l'arrivo nelle pozze è sempre insidioso causa la grossa portata,
un grazie particolare a Matteo per la perfetta gestione delle corde, fondamentale per ridurre al minimo i pericoli!
4/5 salti possibili, uno molto bello da 16 metri nell'acqua bianca.
Dopo 1 h e 45 minuti siamo all'uscita di questo torrente che merita di essere riattrezzato per bene,
che per la portata sempre importante e ambiente molto severo lo fanno essere uno tra i più difficili e impegnativi.

matteo rivadossi
Torrentista Seriale


Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Brescia


174 Messaggi

Inserito il - 30 settembre 2019 : 20:56:11  Mostra Profilo Invia a matteo rivadossi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Segnalo che il 21 settembre 2018, in occasione dello stage di 3° livello Odissea Naturavventura, il mitico Cervio è stato riattrezzato dagli stessi allievi (fix inox da 10mm e placchette con anello).

Rispettando gli armi originali permane l'assenza di mancorrenti che obbliga spesso a calate nel flusso e/o in pozze turbolente.

Come noto sempre sostenuta è la portata (naturale) compresa tra i 300 ed i 400 litri/secondo, speriamo sufficiente da mettere in guardia i ripetitori meno accorti.

Molti i tuffi possibili, i più alti (max 16m) concentrati nella seconda parte, a patto di riuscire a verificarne con precisione le pozze di ricezione in presenza di acqua bianca.

Severo e divertente al tempo stesso, fattibile già in estate, con un ripido ma rapido avvicinamento da 20' dopo navetta, una percorrenza sportiva da 2 a 4 ore e un’uscita flash da 5', per me è semplicemente imperdibile!
La cosa più assurda che questo meraviglioso percorso, più gettonato dagli stranieri che da noi, ad oggi conti forse una dozzina di ripetizioni!

Forse anche questo il suo fascino.

matteo
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,12 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000