Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Trentino Alto Adige
 Forra del Grigno

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
erwink Inserito il - 03 giugno 2005 : 08:42:57
Ieri, 2 giugno, abbiamo disceso la forra del Grigno in Valsugana.
Una forra che rimane sempre stupenda e mantiene inalterato tutto il suo fascino.

Lo scopo era quello di effettuare un sopralluogo in previsione dei prossimi lavori di riarmo previsti nell'ambito del Pro-canyon.
Gli armi "vecchi", quasi tutti costituiti da catene collegate da uno spit e da un fix ?10, sono tutti integri. Cos? come il cavo d'acciaio per il lungo mancorrente che porta alla cascata delle Walchirie.

Portata dell'acqua alquanto sostenuta: abbiamo stimato tra i 300 e i 400 l/sec, per difetto.
Usando per? tutte le tecniche appropriate non si corrono rischi; chiaramente, con queste condizioni, non ? una forra per tutti.

Nella zona della frana, dopo la cascata delle Walchirie (35 m) permane, a destra sopra le nostre teste, una minacciosa ed enorme presenza rocciosa che sembra sempre pronta a cadere da un momento all'altro. Fa veramente impressione vedere la crepa che gira completamente il perimetro di questo immenso monolite.
Numerose altre piccole pietre cadute lungo il percorso.

Un invito: usate il quaderno all'entrata della forra, nell'apposita cassettina; serve al soccorso Cnsas per avere una conferma se qualcuno sia entrato o meno nella forra.

Erwin
20   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
CanyonEast Inserito il - 30 settembre 2019 : 11:39:36
Mi collego a quanto scritto da Matteo, Noi eravamo in 10 e mettendo qualche corda in più ci abbiamo messo circa 2h45 di percorrenza
Abbiamo fatto navetta, sono circa 25'
Attenzione sempre e comunque a salti e disarrampicate anche semplici tutta quel'acqua a volte inganna su quello che possa celarsi sotto il pelo dell'acqua. Ne sa qualcosa il mio piede che ha preso una bella storta su una stupida disarrampicatina poco prima della penultima calata.
Per il resto condivido il pensiero di Matteo..Anche per me era la prima volta forra spettacolare, con acqua tonante e pareti verticali mozzzafiato


http://www.canyoneast.it/
matteo rivadossi Inserito il - 30 settembre 2019 : 09:39:05
Percorso sabato 28 settembre con i veloci stefano, aldo e matteo beccando all'ingresso la bella compagnia di seba, alberto con mezza CanyonEast e aggregati + due amici ungheresi (da casa e ritorno in giornata)! Tot 14 radunatisi poi a valle per pantagruelica libagione...

Personalmente ho trovato il Grigno che ancora mi mancava (!) una forra assolutamente magnifica: acqua tuonante in un corridoio titanico e svariati tuffi che hanno limitato con prudenza le corde a 6. CVD, ovviamente!
E pensare che 20 anni fa con metà della portata me la sconsigliarono perché non era ludica, dieci anni fa per la frana ed ora per il fatto che oggi ormai è un fiume rompicaviglie!
Della serie prendete sempre tutto con le pinze...

Portata ufficiale del 28/9 pari a 1300 litri/sec con punte fino a 2000, stando ai dati della centrale.
Non disponendo di navetta (peraltro lunga)e fidandoci ahimé della guida, noi abbiamo percorso tutta la pista e poi la strada fino al parcheggio (1h30). Con il senno di poi la soluzione migliore (più breve e senza 300 m di inutile dislivello) sarebbe seguire dapprima la stessa pista in riva dx per poi imboccare il primo o il secondo bivio (ottima cartellonistica) per il Ponte del Diavolo - Apolalypse Now. Da qui sempre sentiero per Cinte Tesino e quindi all'ingresso classico (1h, da verificare).

matteo

Daniele Inserito il - 21 agosto 2019 : 08:54:12
Percorso ApocalipseNow il giorno 16/08/19. Portata 2mc/s. Numerosi armi piegati dalla furia della tempesta vaia di fine ottobre 2018 (alcuni inutilizzabili), 1 sosta da raggiungere con staffa e una irraggiungibile (alta 6-7 metri dall'acqua) 2 spazzate via completamente. Sistemato alcuni armi piazzando degli spit. Nel complesso bellissima discesa in ambiente unico. Tenere sotto controllo la portata sul sito floods.it, la portata d'acqua è veramente notevole!
CanyonEast Inserito il - 20 ottobre 2017 : 00:13:21
Fate attenzione a verificare i dati corretti, l idrometro segna l altezza dell acqua e nn la portata che è quella che ci interessa per l eventuale percorrenza.


http://www.canyoneast.it/
MicheleeLapo Inserito il - 19 ottobre 2017 : 16:34:47
Questo è l idrometro invece qui http://www.floods.it/public/79.47.195.93_38566.php trovi la portata
Michele
lorenzgr ha scritto:

Più affidabili di un idrometro..
http://www.floods.it/public/93.51.184.158_30423.php
lorenzgr Inserito il - 19 ottobre 2017 : 09:27:11
Più affidabili di un idrometro..
http://www.floods.it/public/93.51.184.158_30423.php
sexste Inserito il - 18 ottobre 2017 : 23:02:52
Ciao qualcuno può darmi un contatto telefonico al quale chiedere informazioni sicure circa la portata del Grigno?...io assieme ad altri vorremmo percorrerla il week end del 28 ma mi piacerebbe avere un contatto locale per stare tranquillo. Grazie. Il mio cellulare è 3282225112. Credo sia più rapido ed efficace.
lorenzgr Inserito il - 22 luglio 2017 : 08:18:09
Per questa forra c'è un utilissimo idrometro fornito dall'ufficio dighe regionale che mostra i dati in tempo reale e anche lo storico! E' tutto descritto qui:
http://www.cicarudeclan.com/ita/a5_grigno.htm
Basta andare sul sito consigliato ( http://www.floods.it ), andare su "Dati on line", inserire il CAPTCHA e selezionare "portata" dal menu a tendina.
david Inserito il - 21 luglio 2017 : 22:27:08
DIMENTICAVO!!!!!!!!!!!!!

UN SENTITO QUANTO GROSSO RINGRAZIAMENTO SIA A SEBA CHE A MARCELLO PER LA GRANDE DISPONIBILITA' E LA GENTILEZZA DIMOSTRATA.
mi hanno risparmiato un bel viaggio o peggio ancora un inopinata entrata in forra ,visto che non avevo realmente idea di come potesse essere cambiato il grigno dal lontano 2002.....

grazie di nuovo e bel lavoro!!!!!
david Inserito il - 21 luglio 2017 : 22:22:08
buongiorno a tutti,
era nostra intenzione scendere il grigno domani sabato 22 luglio 2017.
alla ricerca di info circa la sua percorribilita'. ho quindi consultato prima seba e su sua indicazione marcello(soccorso alpino trento nonché "grosso"torrentista),una delle persone più titolate per notizie attendibili.
risultato.
il marcello riferisce che la portata media e' decisamente troppo alta per affrontare la discesa senza prendersi grossi rischi(ampiamente oltre i 2 metri cubi.una squadra del soccorso ha fatto un test di percorribilita' la settimana scorsa ma ha sforrato con corde calate dall'alto subito dopo la partenza per l'oggettiva difficoltà data dalla massa d'acqua.

AL MOMENTO E' CALDAMENTE SCONSIGLIATA LA DISCESA QUINDI.

alcune considerazioni.

vista la stagione siccitosa era abbastanza imprevedibile l'impraticabilita' del grigno.io lo ho percorso nel 2001 quando le condizioni era sicuramente ben più sicure delle attuali e il rilascio
meno fluttante e più ridotto.
data la situazione contingente( la presenza di manovre idrauliche alquanto imprevedibili e il rilascio di quantitativi imponenti di acqua sull'ordine dei metri cubi)bisogna valutare molto attentamente l'opportunita' di impegnare una vera e propia forra dalla quale uscire potrebbe essere molto difficile.
ATTENZIONE DUNQUE E IN CASO DI DUBBIO NON ENTRARE!!!!!!!!!
inutile fare lavorare il soccorso o peggio ancora altre tipologie di operatori.....
NON ESITATE A CHIEDERE INFO SICURE COME HO FATTO IO .
solo persone che vivono sul posto e di provata esperienza possono darvi ragguagli attendibili sulle condizioni del grigno da quando è cambiato il regime di rilascio della diga a monte.



davidov Inserito il - 23 dicembre 2016 : 13:32:59
Very nice video from our team Canyoning Cult.


https://www.facebook.com/CanyoningCultSlovenia/videos/

Davidov
Wallace79 Inserito il - 26 marzo 2016 : 13:13:29
Mi rispondo da solo.. Mi sa che ho preso un abbaglio.. Quello che ho visto io e' l'idrometro e non il sensore di portata.. Portata che ammonta a più di 2mila litri al secondo.. Immagino che non sia percorribile a queste condizioni giusto?
Wallace79 Inserito il - 26 marzo 2016 : 00:43:44
Ciao Ragazzi, ma sbaglio o il torrente Grigno ha una portata che si è ridimensionata?
l'anno scorso ad ottobre verificando sul sito delle dighe, notavo portate altissime ben oltre i 1000lt/sec..
invece oggi per curiosità ho verificato.. e noto che la portata si attesta su una media di 350lt/sec

e questa è costante già da un bel po di giorni..
qualcuno può confermarmi questo dato?

di seguito il link che ho visionato: http://www.floods.it/public/212.124.164.59_30423.php

Qualcuno può dirmi se con questa portata il torrente è percorribile in sicurezza?
Grazie
Andrea

PS: qualcuno prevede una discesa di questa forra nel futuro prossimo?
erwink Inserito il - 13 gennaio 2016 : 15:25:11
http://www.ladige.it/territori/valsugana-primiero/2016/01/13/grigno-tre-speleologi-salvati-dopo-notte-passata-forra

Grigno, 3 speleologi salvati
dopo una notte in forra
Delicato intervento di vigili del fuoco e soccorso alpino


Si sono concluse nel migliore dei modi, questa notte poco dopo le 2, le operazioni di ricerca e recupero di tre appassionati di speleologia toscani , che avevano deciso di addentrarsi nella forra del torrente Grigno.

I tre, tutti tra i 25 ed i 30 anni, avevano raggiunto il paese ieri, lasciando l'auto nei pressi del bar Alpino e lasciando detto che sarebbero rientrati non oltre le 17. Quando il titolara, alle 19, ha visto che dei tre non v'era alcuna traccia, ha dato l'allarme.

Sono subito scattate le operazioni di ricerca, che hanno coinvolto i vigili del fuoco volontari di Grigno, quelli di Cinte Tesino, il soccorso alpino di Borgo e del Tesino. Verso le 2, il lieto fine con i tre che sono stati recuperati incolumi e accompagnati all'ospedale San Lorenzo di Borgo unicamente per rifocillarsi ed essere sottoposti ad accertamenti precauzionali.

Valsugana - Primiero
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright l’Adige
Giorgio Inserito il - 28 maggio 2013 : 12:57:18
così per curiosità sono andato a vedere la portata alle 12:35 davano 5.93mc/s e alle 12:50 5.02mc/s

sportivissimo oggi il grigno
andrew78 Inserito il - 05 settembre 2011 : 13:45:47
Percorso ieri in compagnia degli amici trentini, rimosso cartello e utilizzato armo nuovo, fatta anni fa me la ricordavo poco, così mi è riuscita a stupire nuovamente, veramente bella ed incassata, impetuosa e maestosa, c'è un pò da camminare ma ne vale sicuramente lo sforzo.

bella giornata con lieve pioggia verso il tardo pomeriggio, grazie a tutti alla prossima

andrew78
FONDATORE DEI R.I.G :-)
andrew.forni@tiscali.it
erwink Inserito il - 29 agosto 2011 : 11:38:16
Ieri siamo entrati nel Grigno (esercitazione Cnsas). Come promesso, abbiamo ripristinato l'ancoraggio della 5° calata, la prima dopo la grande frana. Sul profilo pubblicato nell'area ProCanyon è identificata come C9. In realtà, l'ancoraggio originale è rimasto al suo posto, solo che non è più utilizzabile perché non c'è più la roccia sottostante. Ora la calata si è arretrata di qualche metro. Il nuovo ancoraggio è posizionato sulla sinistra, costituito da due chiodi resinati. Ci sono anche due fix da 8 con due anelli inox, messi provvisoriamente (sono del Cnsas trentino, se qualcuno li toglie, magari potrebbe restituirli a Marcello Carli... magari). In questa calata, si consiglia di fare una teleferica, come in quella precedente.

Attenzione: come già comunicato in precedenza, ora il Grigno ha una portata minima garantita, che per fortuna è minima! Una volta si viaggiava sui 250 l/sec.; ieri la media giornaliera era di 600 l/sec.
Vi è un sito della Provincia di Trento, dal quale si possono leggere i valori aggiornati ogni 15 min.:
http://www.floods.it/public/93.48.128.194_38566.php
Se seguite con regaolrità la pubblicazione dei valori, vi renderete conto che spesso ci sono portate intorno ai 1000 l/sec!!!

Una raccomandazione, che vale sempre, ma nel Grigno in particolare: se andate in questa forra, portatevi il sacco d'armo. Gli ancoraggi messi sei anni fa sono tutti al loro posto, ma è la roccia che si sposta e cambia la morfologia dell'ambiente.





La C9 com'era, in una foto d'archivio (2005):

70,48 KB


E la stessa calata come appare oggi; i massi sottostanti prima erano quelli incastrati sulla sinistra della foto precedente:

77,6 KB


Per curiosità, una foto dello sforramento effattuato dal Ponte del diavolo, nella parte più stretta della forra:

111,2 KB
erwink Inserito il - 22 agosto 2011 : 11:32:44
ATTENZIONE!
Ci è stato comunicato che sulla cascata nr. 12 (l'ultima della frana) l'ancoraggio è stato asportato (o danneggiato) da un masso. Impossibile tuffarsi per la presenza sottostante dei massi franati. Chi ha fatto la segnalazione ha detto di essere sceso con un cordino da 4 m su uno spuntone immerso nell'acqua.
Domenica prossima (28 agosto) ci sarà un'esercitazione del Cnsas, in occasione della quale ripristineremo l'ancoraggio.
Nel frattempo, se decidete di andare nel Grigno, portatevi il sacco d'armo (cosa che andrebbe fatta sempre e comunque!!!).

Erwin
aiczando Inserito il - 08 settembre 2010 : 14:56:00
erwink ha scritto:

Da amici che sono stati dentro domenica, direi che puoi fare riferimento al messaggio di Golem dell'anno scorso: portata veramente consistente, in alcune situazioni è utile avere con sè una corda da lancio per aiutare i compagni a uscire dalle pozze; nella calata dopo la cascata delle Valchirie (per intendersi, la quarta calata delprofilo Pro Canyon) è preferibile non usare la catena resinata, a causa della linea di calata vicino al getto. Da avere tassativamente con sè la sacca d'armo per eventuali necessità.
Altre forre no?

Ciao
Erwin


Fatta lunedi' 23 agosto.

Quoto Erwin e aggiungo anche utilizzo dell'ancora galleggiante, proprio nella cascata dopo la frana.

Z.
Giorgia Inserito il - 20 luglio 2010 : 15:31:21
Grazie mille Erwin per la pronta risposta
Chedevo info per dei miei amici che volevano percorrerla, ma alla luce di quanto scritto, cambieranno forra :-D

Giorgia

InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000