Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Friuli Venezia Giulia
 Val Vielia
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'č:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

Pascal
Torrentista Seriale


Prov.: Sondrio
Cittā: Cino


282 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2008 : 21:39:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Pascal Invia a Pascal un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Val Vielia

Tramonti - PN

Avvicinamento a valle:
Uscire dal?autostrada A28 a Cimpello e prendere subito a sx per Sequals. Proseguire sulla statale molto veloce fino a Sequals e qui proseguire per Meduno e dopo per Passo Rest e Tramonti. A Tramonti di Sopra (ottimi i toast giganti del bar) continuare pochi minuti fino all?imbocco del sentiero per la Casera Chiampis che ? un ricovero attrezzato, il pannello indica 3,30 h per raggiungerla. Conviene posteggiare 200 m pi? lontano nella frazione Maleon, chiedere ai locali dove mettere l?auto, perch? sulla strada aprono le macchine, provato di persona. Vale la pena andare avanti fino al ponte di uscita (1,5 km ca.) per vedere la portata e l?ultima pozza che vi daranno una buona dose di voglia di camminare, l?acqua ? tra le pi? limpide che ci siano.

Avvicinamento a monte:
tornare indietro ed imboccare il sentiero. All?inizio sale deciso poi inizia la lunga traversata per entrare in Val Vielia. Dopo meno di un?ora si vede di fronte lo Stavolo Velleai, dopo averlo oltrepassato, osservando attentamente, si trover? il sentierino abbandonato che scende al fiume, qui inizia la parte 4, se lo mancate si arriva comunque al torrente pi? avanti in discesa. Da qui si inizia a salire nella valle, il sentiero ? abbastanza graduale, a tratti ? possibile vedere pi? o meno da vicino alcuni splendidi boion. Conviene osservare il torrente per individuare le zone di blocchi e senza vasche che sono il raccordo tra le parti 1-2-3 del torrente.
L?inizio del canyon ? proprio sul bordo dell?altopiano della Casera, in 10 min la si pu? raggiungere. Noi ci abbiamo impiegato 2/2,15 fino qui, la prima volta invece 2,45 osservando i vari punti del canyon.
Ritorno: dal ponte seguire la strada per 15 min fino alla fraz. Maleon oppure organizzare una navetta (rischio scasso?).

Discesa:
Difficile da realizzare in un giorno solo, meglio suddividerla in due giornate. Noi ci abbiamo impiegato a settembre poco meno di 7 ore in gruppo di 3 persone veloci, conoscendo tutti i passaggi, con 10 min di merenda (Pascal, Carlo e Simone). La roccia ? molto scivolosa (agosto e settembre) e richiede una costante concentrazione, qualcuno la paragona a quella del Rio Nero. La portata ad inizio agosto nella parte 4 era molto alta, ca. 200 l/s, pi? a monte tra 70 e 90 l/s approssimativamente; a Settembre 40/50 l/s in alto e 100 l/s nella parte 4. In buona parte del percorso si pu? uscire ai lati ma nella parte 4, la pi? lunga, sarebbe molto problematico farlo prima di aver percorso il lungo canale a nuoto.
Il torrente ? ricchissimo di trote.

Parte 1:
La pi? tecnica e verticale. Inizia in mezzo ad un rigogliosissimo muschio che adorna tutta la prima parte. L?acqua ? ghiacciata anche d?estate perch? sgorga dalle ghiaie dell?altopiano. Il tratto pi? significativo ? una sequenza di calate in ambiente molto stretto, chiuso ad un certo punto da dei blocchi incastrati. Bisogna scendere tra i blocchi nell?acqua e calarsi da una fettuccia con maillon per raggiungere il successivo ancoraggio a dx. Questo tratto ? evitabile a dx in arrampicata ma il chiodo successivo ? poco visibile dall?alto. Da valutare in funzione della portata. Superare ancora un ostacolo e si esce nei pressi di una cascata che si restringe e poi si riallarga e va a finire in una pozza sifonante molto bella a forma di Vasca da Bagno, l?acqua non ne esce e rimane 1,5 m sotto il bordo (dipende dalla portata), AN a sx su alberello, evitabile nel bosco. Segue un MC a sx e calata, un salto e qui finisce la parte attrezzata (non del tutto) dai Ns predecessori, i golfari con fix del 10 sono marcati con la sigla G S C. Camminare 5 min per arrivare ad una grande forra larga con due cascate, la prima si arrampica difficilmente nell?acqua (E Adesso?), la seconda ha lo spit a dx. Segue la grande cascata doppia che avrete visto dal sentiero: 45 m + 17 m a dx fuori dall?acqua. Ancora un tuffo e finisce la parte 1, camminare 10 minuti a fianco del torrente nel bosco a dx.

Parte 2:
Inizia con la Pozza Magica, tuffo e poi passaggio in un grande arco subacqueo per i pi? acquatici. Seguono i Boion in sequenza, tutti tuffabili. Breve marcia, calata, breve marcia e la Pozza Ipnotica. Un bel tuffo possibile da vari trampolini fino 16 m ca., albero possibile per calarsi. Segue doppia a sx, tuffo, e la bella calata attraverso l?Arco di Roccia. Prima del fondo dell?arco ci si pu? calare a dx (spit) o arrampicare sotto la cascata, vedi portata. Seguire un couloir, calarsi da un albero a dx 20 m, un tuffetto e finisce la parte 2. Conviene risalire dove possibile per intercettare il sentiero e seguirlo per almeno 10 minuti. Quando il sentiero si allontana molto dal torrente tagliare a sx e trovare un punto a caso per scendere di nuovo al torrente.

Parte 3:
L?inizio ? presso una cascata (prima c?? anche un toboga, dipende dove entrate) con AN a dx o tuffo a sx, alla base ha un doppio foro nella roccia, la Sorpresa, di cui uno subacqueo. Qui si nota il carsismo molto pronunciato in quanto a settembre questa cascata era asciutta. Subito dopo iniziano le piccole risorgenze che alimentano il canyon. Un paio di tuffi e si arriva a The Canyon R25 a dx. Seguire il corridoio, un posto magico, arrampicare fino a fare il tuffo nella Pozza Olimpica. Subito dopo a dx si pu? osservare l?enorme flusso della Risorgenza che ad inizio agosto raddoppiava la portata del torrente. Pochi passaggini e finisce la parte 3, la pi? breve. In 10 minuti di marcia agevole nel greto si arriva all?ultimo tratto di canyon. Uscita possibile a dx sul sentiero.

Parte 4:
Superare la prima forra (tuffo, toboga) fino a giungere alla prima calata obbligata, spit, segue un Grande Toboga il cui raggiungimento in un budello sinuoso pu? effettuarsi senza usare il chiodo, in funzione della portata e della scivolosit?. Un?altra calatina obbligata, spit, e un altro ostacolo da arrampicare a sx , per niente evidente, II? grado. Segue un bel corridoio, la Contemplazione, un tratto di marcia all?aperto di 200 m e si arriva a delle cascatelle da evitare a dx arrampicando. Qui c?? il Sifone da passare nell?acqua a dx e dopo dietro il masso a sx. Questo sifone ostruisce interamente il corso d?acqua. Corridoio, poi un tuffo difficile da raggiungere o AN a dx. Ancora un corridoio di roccia largo, un blocco difficile da superare in tuffo, una cascata da scendere arrampicando, un tuffo ed un bel canale di 200 m da fare a nuoto. Qui entra un affluente piccolo, evitare la grossa frana di dx, R22/24 a sx su albero (ultima calata), inizio ?Ecocanyoning Val Vielia?, un tratto gi? percorso dai locali. Segue una marcia di 10 min, sulla sx si pu? uscire facilmente e raggiungere la strada, non visibile. Si evita una cascatella su traccia a dx nel bosco, si entra nella forra finale, un punto attrezzato a dx con fix vari per MC in caso di forte portata, tuffo.
Si arriva sotto il ponte stradale e si esce a dx su sentierino facile.
I due spit posizionati sono stati aggiunti in seguito in quanto la prima discesa del tratto 4 ? stata fatta su tronchi incastrati artigianalmente.

Dati tecnici sintetici:
Avvicinamento: 2,15/3,15 h , per 870 m di dislivello.
Lunghezza: pi? di 5.000 m
Dislivello del canyon: 771 m
Cascata pi? alta: 45 m
Calate: 23
Esplorazione (non intera) della Val Vielia:
02/08/2008 P. van Duin, tratto Val Vielia 4
21 e 22 Agosto 2008 P. van Duin e G. Monti per Val Vielia 1+2 e 3+4.
Trovati attrezzati i primi 10 salti e gli ultimi due della valle.
Foto: http://www.valbodengo.com/ValBodengo/ValVielia/ValVielia.html




Pascal

Modificato da - Pascal in Data 16 ottobre 2008 12:17:04

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1510 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2008 : 23:08:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ecco dunque svelato l'arcano, grazie Pascal.

Che sia amico l'autunno, conceda un bel fine settimana per tornare in furlandia prima del freddo.

Chi viene?

Franz M
Torna all'inizio della Pagina

skeno69
Moderatore



Regione: Liguria
Prov.: Genova
Cittā: Genova


2123 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2008 : 09:45:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di skeno69 Invia a skeno69 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Pascal


Dati tecnici sintetici:
Avvicinamento: 2,15/3,15 h , per 870 m di dislivello.
Lunghezza: pi? di 5.000 m
Dislivello del canyon: 771 m



Con questi dati... Wilderness assicurata!

Grazie e complimenti!


Ciao
Skeno
Torna all'inizio della Pagina

TekShark
Torrentista Chiacchierone


Prov.: Sondrio
Cittā: Cosio Valtellino


317 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2008 : 09:51:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di TekShark Invia a TekShark un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grande Pascal!!!
Se non fosse che non ? proprio sotto casa ci andrei a fare un bel giretto subito!
Invece mi sa che bisogner? aspettare almeno fino a primavera!

Francesco
Torna all'inizio della Pagina

maverick
Torrentista Chiacchierone


Prov.: Trieste
Cittā: Trieste


417 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2008 : 12:01:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maverick Invia a maverick un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E pensare che circa 10 anni fa ero andato, in un ritaglio di tempo, a dare un'occhiata fino a circa met? del sentiero. Mi ricordo anche che mi ero riproposto di tornarci perch? sembrava interessante. Eppoi, chiss? perch?, era finita nella mia lunga lista delle cose da fare...

Ad ogni modo, se non si pretende di fare un qualcosa di tipo auto - forra - auto, il Friuli ha ancora tante belle cosine dove andare a mettere il naso...
ciao
Mau
Torna all'inizio della Pagina

TekShark
Torrentista Chiacchierone


Prov.: Sondrio
Cittā: Cosio Valtellino


317 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2008 : 12:19:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di TekShark Invia a TekShark un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da maverick
Ad ogni modo, se non si pretende di fare un qualcosa di tipo auto - forra - auto, il Friuli ha ancora tante belle cosine dove andare a mettere il naso...


? si ma ormai quest'anno il naso l'ho ficcato in troppi posti in italia e all'estero quindi ho finito tutti i bonus...mi resta solo qualche auto - forra/grotta/qlk altro - auto!!!
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


854 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2008 : 21:11:17  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
questo torrente era nei ns programmi futuri in quanto me ne aveva parlato la GA Pp Pedrini che con la GA E. Rizzotti ne avevano aperto la parte bassa la scorsa stagione e ritenevano interessante la parte alta
Sono contento che ci sia andato gi? qualcun altro cos? la potr? percorrere con gi? delle indicazioni .
ritengo cmq intereessante provare a scendere anche l'affluente sx che si immette nel Vieila scendendo da p.so Rest
cmq complimenti anche per la lunghezza del percorso

byez Seba
Coord. regionale FVG

Modificato da - seba in data 17 ottobre 2008 16:29:48
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


854 Messaggi

Inserito il - 06 ottobre 2008 : 09:10:38  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
..ma le foto??!!
io nn le vedo mi d?

"Fotogallery Val Ceffo - Una nuova esplorazione (parziale!) nel Nord-Est.
A breve maggiori informazioni."

e schermata nera


byez Seba
Coord. regionale FVG
Torna all'inizio della Pagina

Pascal
Torrentista Seriale


Prov.: Sondrio
Cittā: Cino


282 Messaggi

Inserito il - 06 ottobre 2008 : 10:27:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Pascal Invia a Pascal un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ol?,

mi dispiace ma se non vedi le immagini deve essere solo un problema di versioni software...

Per quanto riguarda la relazione inviata volevo sottolineare ch? solo un riassunto dove ho cercato di mettere in evidenza i passaggi particolari, quindi non ? una descrizione completa.

Nel caso non l'abbiate gi? fatto, lo dico per i Friulani, mi sembra interessante fare un giro nelle parti pi? a monte, e sperdute, del canale di Meduna e dintorni, qualcosa ci deve essere ancora !

Buone passeggiate, Pascal

Pascal
Torna all'inizio della Pagina

Mikasa
Torrentista Seriale



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Cittā: Milano


207 Messaggi

Inserito il - 06 ottobre 2008 : 10:41:18  Mostra Profilo Invia a Mikasa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Internet explorer versione 6 le visualizza
Firefox versione 3 no

questo almeno sul mio PC

Ciao

Bruno
Torna all'inizio della Pagina

umba80
Torrentista Neofita

Prov.: Udine
Cittā: cavazzo carnico


4 Messaggi

Inserito il - 07 ottobre 2008 : 17:00:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di umba80 Invia a umba80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La parte alta del vielia era stata scesa circa 4 anni fa da una squadra del Gruppo Speleologico Carnico, per quello avete trovato anelli Raumer marchiati GSC. La discesa era stata effettuata per verificare le voci che giravano nel mondo speleo che questo torrente potesse attraverso delle perdite alimentare il fontanon del Riu Neri che si trova sul versante opposto nel comune di Ampezzo.Mi fa piacere leggere che finalmente qual'cuno l'abbia sceso integralmente perch? era un nostro progetto sopratutto per ricordare il nostro socio Kristian Muser che ci ha lasciato il mese di maggio mentre effettuava la discesa con gli sci la gola nord-est al Jof Fuart, era lui che l'ha disceso per la prima volta e mi ricordo , dai suoi racconti,dei posti magnifici incontrati durante la discesa.

tolAzzi
Torna all'inizio della Pagina

Pascal
Torrentista Seriale


Prov.: Sondrio
Cittā: Cino


282 Messaggi

Inserito il - 08 ottobre 2008 : 10:59:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Pascal Invia a Pascal un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao tolAzzi,

sicuramente nella zona ci sono dei fenomeni carsici veramente imponenti, lo dico da osservatore non esperto.

Tra il tratto due e il tre l'acqua scompare del tutto (agosto e settembre) e comincia a riapparire verso l'inizio della parte tre da risorgenze laterali piccole ma numerosissime in riva sinistra che proseguono in tutto il tratto di canyon annaffiando la discesa dall'alto. Molto suggestivo.
La grossa risorgenza si trova invece in riva dx, secondo me si pu? anche raggiungere a piedi dal bosco, ha una portata a occhio di almeno 150 litri. Secondo me l'acqua raccolta proviene direttamente dall'altopiano della casera, per valutare questo per? bisognerebbe conoscere meglio la geologia locale e l'orientamento degli strati rocciosi.
Allego una foto della risorgenza.

Buone ricerche.



Immagine:

104,06 KB

Pascal
Torna all'inizio della Pagina

umba80
Torrentista Neofita

Prov.: Udine
Cittā: cavazzo carnico


4 Messaggi

Inserito il - 08 ottobre 2008 : 16:21:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di umba80 Invia a umba80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao Pascal, intanto grazie per le info per? sarei curioso di sapere se nella parte alta dove tu parli di una pozza a forma di vasca da bagno dove l'acqua non esce, come era la portata. Perche tra la quota e l'inclinazione degli strati della roccia mi sorge un dubbio che sia quasi il posto giusto. grazie ancora

tolAzzi
Torna all'inizio della Pagina

Pascal
Torrentista Seriale


Prov.: Sondrio
Cittā: Cino


282 Messaggi

Inserito il - 12 ottobre 2008 : 18:29:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Pascal Invia a Pascal un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ol? tolAzzi, (cosa vuol dire?),

la mia spiegazione riguardo alla vasca era incompleta in quanto ? vero che l'acqua non esce da sopra ma bens? da sotto. Si tratta comunque di una conformazione atipica per il canyoning, come altre di questa valle...
Forse in determinati periodi il buco sotto si occlude e allora tutta l'acqua passa sopra. Nei due passaggi che ho fatto era sempre come in foto, impressionante!


Allego una foto della Vasca da Bagno.

Ciao Pascal

PS: la cascata ? alta una ventina di metri.

Immagine:

213,98 KB

Pascal

Modificato da - Pascal in data 12 ottobre 2008 18:30:53
Torna all'inizio della Pagina

Oracolo
Torrentista Loquace


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Trieste
Cittā: Trieste


59 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2009 : 18:31:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Oracolo Invia a Oracolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Viellia 2, 3 e 4 ? sabato 5 e domenica 6 settembre 2009


Ricambiando il saluto al Pota ed ai suoi compagni di merende, (chiss? quando le consumano, visti i tempi di percorrenza?) aggiungo qualche considerazione forse utile a torrentisti ?normali? che volessero scendere questa perla rimasta incredibilmente nell?oblio troppo a lungo.

Certi di non riuscire a scendere l?intero torrente in giornata, noi (Alex da Forl?, Stefano, Tullio, Giulio ed il sottoscritto da Trieste) abbiamo sceso Viellia 2 e 3 il sabato in poco meno di 4 ore poi, recuperati gli zaini da escursionisti precedentemente posizionati, siamo saliti fino alla malga Chiampis con tutto il necessario per mangiare e dormire e quindi domenica siamo ridiscesi alla partenza di Viellia 4 per percorrere l?ultimo meraviglioso tratto in 5 ore e 1/4.
Ovviamente una volta raggiunta Maleon siamo dovuti risalire alla partenza della 4a parte per recuperare gli zaini con i sacchi a pelo e le numerose bottiglie (non di acqua) vuote?
In ogni caso con tutti questi su e gi? (alla fine quasi 1400 m di dislivello positivo) ci siamo fatti un mazzo notevole, ripagati da un ambiente incontaminato e da un torrente che effettivamente ha tutte le caratteristiche per primeggiare a livello regionale e non solo.

Quando alla partenza del Viellia 1 mi ? sembrato di riconoscere il Pota, immaginando la relativa velocit? di progressione, ho subito pensato che avremmo dovuto percorrere molto velocemente i 560 m di dislivello del sentiero di discesa per poter ingaggiare per primi Viellia 4.
In realt? il sorpasso ? avvenuto nella zona del sifone totale, dove mentre eravamo impegnati a scendere una doppia siamo stati ?spettinati? dai tre che ovviamente ritenevano in quel punto la corda un mero optional.

E? stato emozionante scambiare due parole con tre uomini/geco che zompavano da un blocco all?altro evidentemente senza nessun timore di un?eventuale perdita d?aderenza ?

Infatti poco oltre noi abbiamo dovuto aggiungere uno spit per raggiungere il tuffo successivo con quello che riteniamo il minimo di sicurezza ? ? superfluo aggiungere che mi sono ricordato, a parti invertite, di quando una ventina di anni orsono in Dolomiti mi capitava a volte di aggirare agilmente cordate di ?diversamente abili? tremolanti e raspanti sui passaggi chiave di alcune vie.

Il torrente ? una meraviglia assolutamente da non mancare: la portata, veramente robusta a partire dall?affluente dopo la Vasca Olimpica, rende sempre avvincente la discesa; bellissimi i corridoi allagati, i numerosi tuffi e gli avventurosi toboga.

Gli armi essenziali sono presenti, e alcuni tuffi sono comunque evitabili o riducibili con AN, tronchi o blocchi incastrati ed un po? di intuito.

Senza voler entrare nella diatriba in corso sulla ?wilderness?, non posso fare a meno di confermare che questo rende, al superamento di ogni ostacolo nella progressione, una soddisfazione maggiore rispetto ad una meccanica calata da una coppia di resinati.

In ogni caso un torrentone da non perdere, veramente complimenti a Pascal V.D. per l?intuizione e per la bella recente guida.
Se riesco a scoprire il modo, prox invier? qualche immagine.

Ciao, Roberto
Torna all'inizio della Pagina

Oracolo
Torrentista Loquace


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Trieste
Cittā: Trieste


59 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2009 : 18:38:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Oracolo Invia a Oracolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Torrentista neofita?
Beh, avrei iniziato nel 1986 col Vinadia ...
Direi piuttosto TORRENTISTA FUORI FORMA !!!

Ciao
Roberto
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


854 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2009 : 19:29:19  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Oracolo


Certi di non riuscire a scendere l?intero torrente in giornata, siamo saliti fino alla malga Chiampis con tutto il necessario per mangiare e dormire
Ciao, Roberto



La ritengo la soluzione pi? utile per percorrere il torrente nella sua totalit? in una volta sola.
A meno che nn si voglia seguire le "veloci orme" del Pota e friends


byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it
Torna all'inizio della Pagina

eric
Torrentista Introverso


Cittā: France


43 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2009 : 19:46:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di eric Invia a eric un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
il 2 agosto

[url=http://www.hiboox.fr/go/images/sport/viela-02-08-09-13bd,e2be6a667e0f38bd7ac9560bd0d271ee.jpg.html][/url]

[url=http://www.hiboox.fr/go/images/sport/viela-02-08-09-18bd,0e2998187e9755c7810e426125459619.jpg.html][/url]


Modificato da - eric in data 07 settembre 2009 19:47:59
Torna all'inizio della Pagina

vis
Torrentista Neofita



13 Messaggi

Inserito il - 14 settembre 2009 : 14:20:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di vis Invia a vis un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sceso integrale. Segnalo solo la presenza di una carogna di camoscio nel tratto 4
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1510 Messaggi

Inserito il - 21 settembre 2009 : 00:26:28  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scese ieri 20/9 le parti 1 e 2 con Massimo e Nicola. L'intenzione era di concludere il tutto in giornata ma non e' stato possibile.
Quando abbiamo visto che saremmo entrati nella parte 4 con circa tre ore di luce, pur avendo pile in abbondanza, abbiamo deciso di uscire.
Torneremo a concludere a tempo debito.
Le tre ore di salita a piedi, il poco sonno e una portata piu' abbondante del previsto ci hanno un po' condizionato nello scendere soprattutto la prima parte che, pur essendo molto bella, presenta acuni passaggi acquatici non banali.
Ho aggiunto un frazionamento sulla 45 + 17, ora si scende con 2 tiri da 35, chi lo cercasse puo' trovarlo in riva dx sull'ultimo sperone roccioso prima del successivo acccentuarsi della pendenza.
Aggiunti anche tre cordini con maglie rapide.
C'e' piu' ferro di quanto non pensassi, per quanto l'attrezzamento rimanga largamente speditivo si puo' scendere con portate limitate anche senza dotarsi di sacca d'armo.
Molti salti sono aggirabili e in alcuni punti e' possibile uscire per poi rientrare.
Bellissimi alcuni scorci, roccia, acqua e muschio compongono ambienti di rara bellezza.
Peccato per la discontinuita', se cosi' non fosse potremmo parlare di percorso superlativo.

Francesco Michelacci
coordinatore regionale per la Romagna.
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


854 Messaggi

Inserito il - 21 settembre 2009 : 19:38:48  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da matteo rivadossi


E la prossima volta fammelo sapere che ti do io qualche merenda giusta per completare il percorso!
Alla prossima, allora
pota




..il consiglio sulla"merenda" lo acceyyo volentieri io che ci vado prossimamanete.
Anche se credo che , anche grazie alla "merenda", non eguaglier? i tuoi tempi di percorrenza.

Un ulteriore info riguardo alla possibilti? di diminuire i tempi tuffando dove possibile.

Citazione:
Messaggio inserito da Oracolo


In realt? il sorpasso ? avvenuto nella zona del sifone totale, dove mentre eravamo impegnati a scendere una doppia siamo stati ?spettinati? dai tre che ovviamente ritenevano in quel punto la corda un mero optional.
Ciao, Roberto



I salti tuffabil, anche quelli armati, hanno le vasche verificabili anche da sopra oppure bisogna andare a vederle ogni volta

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina č stata generata in 0,3 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000