Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Friuli Venezia Giulia
 Torrente Leale
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 3

maverick
Torrentista Chiacchierone


Prov.: Trieste
Città: Trieste


417 Messaggi

Inserito il - 25 luglio 2010 : 20:19:54  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maverick Invia a maverick un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ci siamo andati oggi.
Avevamo avuto informazioni che dicevano trattarsi di un percorso interessante.
Ero perplesso. Io avevo fatto, anni fa alcune prospezioni e non avevo trovato nulla che potesse indicare una bella forra.
La progressione inizia in ambiente aperto e lussureggiante. Nessuna calata e solo qualche tuffo fatto più per disperazione che altro. Acqua terribilmente gelida. Dopo quasi 3 ore di calvario comincio seriamente a pensare che ci hanno preso in giro facendoci entrare lì.
Quand'ecco che arriviamo su un primo meandro incredibilemnte bello e, tra l'altro, inesplorato (gli apritori avevano ben pensato di aggirarlo nel bosco). Noi entriamo. La forra ci mostra subito di che pasta è fatta. Nel meandro ci sono solo 2 calate ma mica banali! L'acqua è tanta. Stimiamo 200 litri/sec. A complicare la cosa un sifone e una calata in pieno flusso con nicchia insidiosa dietro la cascata. Comunque, con l'impiego delle tecniche giuste non ci sono problemi. A tale proposito suggerisco caldamente di riarmare la prima calata nel meandro (quella subito dopo all'arco di roccia) in riva sinistra anzichè in riva destra. In teoria questo dovrebbe permettere di rimanere laterali alla nicchia.
Con un bel tuffone usciamo da questa prima parte meandreggiante. E rieccoci in ambiente aperto. Arriva un affluente quasi sicuramente inseplorato da sinistra. Boh, il bello sarà finito qui...
E invece no. Girata una curva nuovamente una forra strettissima e molto severa. Qui però gli ancoraggi ci sono già. Questo secondo meandro è molto più lungo del primo. Al sue interno 5 o 6 calate. Bellissimo come pochi altri (e difficile).
Dopo il 30, una lunghissima nuotata (modello Barrasil) e fine dei giochi. Si arriva in zona pianeggiante e frequentata dai bagnanti che ci guradano curiosi.

Che altro dire ?
- Cercate di entrare in un punto più basso del nostro !! L'ideale sarebbe prima del primo meandro.
- Attenzione alla portata. Il bacino idrografico a monte è immenso e i nostri 200 litri io li considererei proprio la portata limite.
- Un temporale mentre siete dentro al secondo meandro e si fa la fine del topo senza se e senza ma.
- Una diecina di salti in totale.
- Calata max 30 metri. Noi avevamo 4 corde da 30 in un gruppo di 7 persone.

Ciao

Maurizio

Modificato da - maverick in Data 12 agosto 2010 08:09:57

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 26 luglio 2010 : 09:02:57  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ed ecco un po di foto

parte alta

Immagine:

235,95 KB


Immagine:

270,86 KB

Immagine:

282,52 KB

Immagine:

331,63 KB


inizio parte bassa

Immagine:

170,49 KB

Immagine:

149,7 KB


Immagine:

155 KB

Immagine:

251,46 KB

Immagine:

185,17 KB

Immagine:

232,67 KB

Immagine:

274,29 KB

Immagine:

233,95 KB

Immagine:

222,99 KB

Immagine:

170,54 KB

Immagine:

168,68 KB

Immagine:

204,83 KB

Immagine:

191,3 KB

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 26 luglio 2010 : 09:12:17  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un perscorso bellissimo, la parte bassa, mi ha ricordato una versione concentrata del Vieila.
La parte iniziale che si inforra con alcune marmitte e acqua bianca e spettacolare .
Un' altra piccola perla nascosta nella nostra regione che dà ancora piacevoli sorprese.

Per la cronaca il percorso è stato aperto da Guide Alpine locali


byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it
Torna all'inizio della Pagina

maverick
Torrentista Chiacchierone


Prov.: Trieste
Città: Trieste


417 Messaggi

Inserito il - 27 luglio 2010 : 16:04:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maverick Invia a maverick un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mi sono dimenticato di indicare il luogo preciso:

Coordinate parcheggio a valle : 46.299714, 13.042013
Coordinate parcheggio a monte : 46.294255, 13.027749 (sono circa 3 km dall'inizio della salita)
Dal parcheggio a monte, prima della casa scendere nel bosco verso sx e continuare fino a trovare una traccia che, sempre verso sx, ci porta al torrente. Dopo un primo salto/tuffo in 15 minuti si arriva al primo inforramento.

Modificato da - maverick in data 22 agosto 2010 20:08:57
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 28 luglio 2010 : 19:10:46  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
un altra botta di foto

parte alta


Immagine:

335,44 KB

Immagine:

241,08 KB

Immagine:

250,62 KB

Immagine:

244,93 KB

Immagine:

214,31 KB



Immagine:

213,67 KB

Immagine:

243,83 KB

Immagine:

200,9 KB

Immagine:

271,79 KB

Immagine:

174,21 KB

Immagine:

232,18 KB

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 28 luglio 2010 : 19:20:27  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
parte bassa


Immagine:

218,03 KB

Immagine:

210,72 KB

Immagine:

219,1 KB

Immagine:

229,87 KB

Immagine:

226,57 KB

Immagine:

258,27 KB

Immagine:

252,53 KB

Immagine:

181,39 KB


uscita affluente sx Riu dal Boschet



Immagine:

277,43 KB

Immagine:

325,58 KB

..si continua nell'inforramneto della parte bassa



Immagine:

168,39 KB

Immagine:

247,82 KB

Immagine:

263,31 KB

Immagine:

221,66 KB

Immagine:

215,89 KB

Immagine:

289,62 KB

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it

Modificato da - seba in data 13 settembre 2011 10:35:39
Torna all'inizio della Pagina

tomglu
Torrentista Loquace


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: Aiello del Friuli


80 Messaggi

Inserito il - 16 agosto 2010 : 09:43:35  Mostra Profilo Invia a tomglu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Percorso (parte bassa, quella inforrata, entrando prima del primo meandro)
due volte a pochi giorni di distanza, il 4 e il 12 agosto,
la prima volta in 6 la seconda in 3 persone.
Avvicinamento, percorrenza e ritorno un pò meno di 4 ore totali.
La seconda volta con tempo meno bello...la portata era maggiore e l'acqua più fredda.
E' un torrente davvero spettacolare...infatti l'ho rifatto a breve distanza
di tempo perchè mi è troppo piaciuto!
Ciao.
Torna all'inizio della Pagina

david
Torrentista Seriale


Regione: Toscana
Prov.: Firenze
Città: firenze


116 Messaggi

Inserito il - 20 agosto 2010 : 11:02:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di david Invia a david un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao!ho letto la relazione molto attentamente e una diatriba si sarebbe accesa tra me (che sono stato in ricognizione a piedi circa 4 anni fa sul leale)e i miei amici che lo avrebbero sceso partendo molto alto(una grande camminata)e uscendo al sentierino in riva dx che parte da una captazione per uso potabile(credo!).loro uscirono per motivi non torrentistici(si era fatto troppo tardi e dovevono tornare presto a casa)lasciando irrisolto l'ultimo e più promettente
curva prima che il leale arrivasse sui ghiaioni di valle.
potreste essere cosi gentili da postare la descrizione dell'avvicinamento a monte al fine di una migliore comprensione del tratto che avete disceso???????????quanto dislivello stimate copra la parte inforrata????
l'affluente che avete visto è in riva sx????
se fosse ,potrebbe essere il rio armentaria dove una forrettina esiste sul serio ed è ispezionabile con un sentierino che cala dalla sponda opposta vesro il leale.a parte la parte finale più scavata niente di particolare ma per un locale potrebbe valere la girata.
vi ringrazio anticipatamente se vorrete soddisfare questa curiosità!!
ciao!
david

Modificato da - david in data 20 agosto 2010 11:03:21
Torna all'inizio della Pagina

maverick
Torrentista Chiacchierone


Prov.: Trieste
Città: Trieste


417 Messaggi

Inserito il - 20 agosto 2010 : 13:16:32  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maverick Invia a maverick un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
david ha scritto:

ciao!ho letto la relazione molto attentamente e una diatriba si sarebbe accesa tra me (che sono stato in ricognizione a piedi circa 4 anni fa sul leale)e i miei amici che lo avrebbero sceso partendo molto alto(una grande camminata)e uscendo al sentierino in riva dx che parte da una captazione per uso potabile(credo!).loro uscirono per motivi non torrentistici(si era fatto troppo tardi e dovevono tornare presto a casa)lasciando irrisolto l'ultimo e più promettente
curva prima che il leale arrivasse sui ghiaioni di valle.
potreste essere cosi gentili da postare la descrizione dell'avvicinamento a monte al fine di una migliore comprensione del tratto che avete disceso???????????


La discesa che ho fatto io ed alla quale si riferisce il post iniziale parte da una presa d'acqua con tnato di garritta in cemento. Ci si arriva percorrendo fino in fondo la stradina (chiusa al traffico)che si dirama, salendo in corrispondenza della fontana in metallo.

ciao
Mau
Torna all'inizio della Pagina

david
Torrentista Seriale


Regione: Toscana
Prov.: Firenze
Città: firenze


116 Messaggi

Inserito il - 20 agosto 2010 : 14:37:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di david Invia a david un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
esattamente come avevo supposto.ti ringrazio moltissimo per l'informazione.
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 26 agosto 2010 : 10:26:25  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
david ha scritto:


l'affluente che avete visto è in riva sx????
se fosse ,potrebbe essere il rio armentaria dove una forrettina esiste sul serio ed è ispezionabile con un sentierino che cala dalla sponda opposta vesro il leale.a parte la parte finale più scavata niente di particolare ma per un locale potrebbe valere la girata.
vi ringrazio anticipatamente se vorrete soddisfare questa curiosità!!
ciao!
david



Ciao david
L'affluente è in riva sx dopo il primo inforramento, lo si risale comodo in riva sx (5 minuti)seguendo una traccia evidente (penso di animali) fino alla base di una cascata di una decina di metri, vedendo carte e linee di livello nn credo che a monte ci sia niente di interessante
Bisognerebbe provare a risalire in riva dx aggirando la cascata per verificare cosa c'è più a monte, cosa che proveremo a fare alla prox occasione
Penso cmq che l'accesso a monte possa avvenire da degli stavoli( Pit di naruseit)posti a quota 149 ( vedi tabacco n° 20) raggiungibili tramite strada forestale, sentiero 840 e poi traccia in discesa
Sulla carta nn viene menzionato nessun nome
In ogni caso dalla base della cacata ci sono due pozze e una bella marmitta tuffabile


byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it
Torna all'inizio della Pagina

Oracolo
Torrentista Loquace


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Trieste
Città: Trieste


59 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 00:51:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Oracolo Invia a Oracolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Visto il meteo non troppo malvagio abbiamo deciso di provare a chiudere la stagione con questa nuova chicca ...
Seguendo le indicazioni giungiamo nei pressi della gola notando i bolli gialli poco prima della calata dall'albero. Bene.
La portata sembra piuttosto "corposa", come avevamo avuto modo di notare anche all'arrivo.
In breve siamo all'inizio della prima gola, il sifone gorgoglia che è un piacere ... fortunatamente il passaggio dell'arco regala una comoda progressione.
Non altrettanto si può dire della successiva calata con la nicchia sotto alla cascata: l'acqua è veramente troppa, si è costretti a sganciare dentro la centrifuga e poi, dopo aver preso un pò di fiato misto ad aerosol, il balzo sotto il flusso per riemergere in una pozza ribollente !
Cavolo che passaggio ! Adrenalina pura.
Un bellissimo corridoio allagato, ci rasserena prima dell'ultima calata/tuffo del primo meandro.
Proseguiamo passando accanto all'affluente e poco dopo entriamo nel secondo meandro, con una calatina da albero a sx.
Lo spettacolo che ci viene proposto mentre siamo "allongiati" al successivo salto è indescrivibile: si scende nel flusso e l'acqua sembra veramente aggressiva.
Quando Tullio mi ricorda che questo in pratica è il punto di non ritorno, non ci sto molto a recuperare la corda già filata ...
Soltanto in due con tutta questa portata ci sembra un pò troppo voler sfidar la sorte.
Sarà stata anche la centrifuga precedente a condizionarci, ma in ogni caso risaliamo soddisfatti della scelta presa.
Un paio di passaggi nel flusso, un'arrampicatella nei pressi della calatina di poco prima e siamo di fronte all'affluente di sx.
Da qui risaliamo una cinquantina di m nel bosco (dx idr.) e poi seguendo tracce di cinghialati in quota rientriamo sul greto in corrispondenza del guado carrabile poco a valle della briglia.
Se ne riparla il prossimo anno con una portata più consona.
Posto un paio di foto per mostrare la quantità d'acqua.

Roby e Tullio





Immagine:

397,09 KB

Immagine:

350,89 KB

Immagine:

251,46 KB

Immagine:

331,64 KB

Modificato da - seba in data 04 ottobre 2010 09:39:31
Torna all'inizio della Pagina

vis
Torrentista Neofita



13 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 09:20:39  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di vis Invia a vis un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nel dubbio avete fatto bene a ritornare indietro, la forra sarà lì anche il prossimo anno :)

Tanto per avere un riferimento, com'era il guado all'uscita?
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 10:11:38  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Le condizioni erano realmente eccessive avete fatto più che bene ad uscire

Alcune mie considerazioni
da lunedì a sabato il pluviometro di Gemona segna un totlae di 23.4 mm di pioggia
(3.6-11.4-0.8-1.4-5.2-1.0) con il grosso martedì con 11,4mm
Viste le condizioni che avete trovato è chiaro che l'immenso bacino a monte di questo fiume nn riesce a smaltire velocemente le precipitazioni.
Inoltre la scorsa settimana nn è stata da meno come precipitazioni.

Un riferimento di valutazione all'inizio della forra potrebbe essere il passaggio con il sifone e l'arco sulla sx



se l'acqua invece di restare incanalata nella gola del sifone a dx

Immagine:

171,87 KB


trasborda verso l'arco a sx il livello è alto

Immagine:

350,89 KB

Un altro rilevamneto potrebbe essere fatto nella zona del guado a valle.

Per uscire avreste potuto risalir in riva dx il lago e il primo inforramento e sareste tornati al punto della calata dal sentiero e con qualche ravanamento su coltoio, sareste riusciti a riprendere il sentiero d'accesso

Avete foto della portata nella zona del guado??!

P.S: mi sono permesso di ridimensionare le foto del Vs post che erano inguardabili

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it






Modificato da - seba in data 26 aprile 2011 14:00:20
Torna all'inizio della Pagina

Oracolo
Torrentista Loquace


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Trieste
Città: Trieste


59 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 16:09:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Oracolo Invia a Oracolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
vis ha scritto:

Nel dubbio avete fatto bene a ritornare indietro, la forra sarà lì anche il prossimo anno :)

Tanto per avere un riferimento, com'era il guado all'uscita?


Senza ombra di dubbio ...

Il guado all'uscita si passava bene, erano un venti cm d'acqua.

Rispetto al 5 settembre la briglia d'uscita era piuttosto attiva, e sopra il greto piuttosto modificato, nel giro di tre settimane il torrente ha spostato metri cubi di ghiaia a piacimento.

In generale però non si poteva intuire quant'acqua avremmo trovato nella gola, l'acqua era cristallina e lasciava sperare che il livello si fosse normalizzato.

Pienamente d'accordo con Seba, se al sifone l'acqua sborda anche a sx nel passaggio dell'arco, è il caso di interrompere.
Non conosco quanto nel flusso si scenda nel secondo inforramento, ma gia nel primo, la nicchia sotto cascata è veramente tosta.
(Se prima non passa qualcun altro, proverò a spostare l'armo sulla sx).
L'impressione era in ogni caso di una portata superiore a 300 l/s.

Roby

Torna all'inizio della Pagina

Oracolo
Torrentista Loquace


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Trieste
Città: Trieste


59 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 16:27:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Oracolo Invia a Oracolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
seba ha scritto:

Le condizioni erano realmente eccessive avete fatto più che bene ad uscire

Alcune mie considerazioni
da lunedì a sabato il pluviometro di Gemona segna un totlae di 23.4 mm di pioggia
(3.6-11.4-0.8-1.4-5.2-1.0) con il grosso martedì con 11,4mm
Viste le condizioni che avete trovato è chiaro che l'immenso bacino a monte di questo fiume nn riesce a smaltire velocemente le precipitazioni.
Inoltre la scorsa settimana nn è stata da meno come precipitazioni.

Un riferimento di valutazione all'inizio della forra potrebbe essere il passaggio con il sifone e l'arco sulla sx



se l'acqua invece di restare incanalata nella gola del sifone a dx

Immagine:

218,04 KB

trasborda verso l'arco a sx il livello è alto

Immagine:

350,89 KB

Un altro rilevamneto potrebbe essere fatto nella zona del guado a valle.

Per uscire avreste potuto risalir in riva dx il lago e il primo inforramento e sareste tornati al punto della calata dal sentiero e con qualche ravanamento su coltoio, sareste riusciti a riprendere il sentiero d'accesso

Avete foto della portat nella zona del guado??!

P.S: mi sono permesso di ridimensionare le foto del Vs post che erano inguardabioli

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it




Grazie per aver corretto le immagini ... avevo sbagliato nel ridimensionarle ...
Appena recupero qualche immagine della zona d'arrivo le aggiungo.
Senza rientrare per il sentiero d'accesso, (ci avevano accompagnato e quindi non dovevamo recuperare l'auto a monte), è stato piuttosto comodo seguire delle tracce in quota una cinquantina di metri sopra al torrente tra i due inforramenti.
Una volta incrociato il Rio Bos, abbiamo iniziato a perdere quota seguendo l'alveo in secca, e lo abbiamo sceso facilmente fino ad un salto di una ventina di metri.
Li però c'erano abbondanti tracce di passaggio sulla dx che ci hanno consentito di proseguire facilmente a piedi fino al guado poco a valle dell'auto.
Riguardo ai tracciatori nessun dubbio: la sera prima poco prima di attraversare in auto il Leale abbiamo incrociato 6 cinghiali di grossa taglia !

Ciao
Roby

Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 17:44:21  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Oracolo ha scritto:

vis ha scritto:

Nel dubbio avete fatto bene a ritornare indietro, la forra sarà lì anche il prossimo anno :)

Tanto per avere un riferimento, com'era il guado all'uscita?



Il guado all'uscita si passava bene, erano un venti cm d'acqua.

Rispetto al 5 settembre la briglia d'uscita era piuttosto attiva, e sopra il greto piuttosto modificato, nel giro di tre settimane il torrente ha spostato metri cubi di ghiaia a piacimento.

In generale però non si poteva intuire quant'acqua avremmo trovato nella gola, l'acqua era cristallina e lasciava sperare che il livello si fosse normalizzato.

Pienamente d'accordo con Seba, se al sifone l'acqua sborda anche a sx nel passaggio dell'arco, è il caso di interrompere.
Non conosco quanto nel flusso si scenda nel secondo inforramento, ma gia nel primo, la nicchia sotto cascata è veramente tosta.
(Se prima non passa qualcun altro, proverò a spostare l'armo sulla sx).
L'impressione era in ogni caso di una portata superiore a 300 l/s.

Roby




Ho un'amico che oggi ha fatto delle foto al guado per avere dei riferimenti, appena me le manda le posto.

Quando noi ci siamo andati la prima volta il livello acqua al guado era minima, ci si bagnava le suole delle scarpe 2-5 cm e avevamo stimato 200l/s
L'ultima volta nel guado nn c'era quasi scorrimento
Con i venti cm trovati da voi era sicuro più del doppio.
Anche il fatto che la presa fosse attiva è un segno per valutare la portata, le volte prima era secca

Il fatto di spostare l'ancoraggio a sx nel primo inforramento era stato valutato anche da MB, potrebbe tenere un po più fuori dal getto ed evitare la nicchia, ma con la portata che avete trovato voi penso sia indifferente.

L'affluente in riva sx quanta acqua portava??!!

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it

Modificato da - seba in data 04 ottobre 2010 18:07:39
Torna all'inizio della Pagina

Oracolo
Torrentista Loquace


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Trieste
Città: Trieste


59 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 18:14:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Oracolo Invia a Oracolo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
seba ha scritto:

Oracolo ha scritto:

vis ha scritto:

Nel dubbio avete fatto bene a ritornare indietro, la forra sarà lì anche il prossimo anno :)

Tanto per avere un riferimento, com'era il guado all'uscita?



Il guado all'uscita si passava bene, erano un venti cm d'acqua.

Rispetto al 5 settembre la briglia d'uscita era piuttosto attiva, e sopra il greto piuttosto modificato, nel giro di tre settimane il torrente ha spostato metri cubi di ghiaia a piacimento.

In generale però non si poteva intuire quant'acqua avremmo trovato nella gola, l'acqua era cristallina e lasciava sperare che il livello si fosse normalizzato.

Pienamente d'accordo con Seba, se al sifone l'acqua sborda anche a sx nel passaggio dell'arco, è il caso di interrompere.
Non conosco quanto nel flusso si scenda nel secondo inforramento, ma gia nel primo, la nicchia sotto cascata è veramente tosta.
(Se prima non passa qualcun altro, proverò a spostare l'armo sulla sx).
L'impressione era in ogni caso di una portata superiore a 300 l/s.

Roby




Ho un'amico che oggi ha fatto delle foto al guado per avere dei riferimenti, appena me le manda le posto.

Quando noi ci siamo andati la prima volta il livello acqua al guado era minima, ci si bagnava le suole delle scarpe 2-5 cm e avevamo stimato 200l/s
L'ultima volta nel guado nn c'era quasi scorrimento
Con i venti cm trovati da voi era sicuro più del doppio.
Anche il fatto che la presa fosse attiva è un segno per valutare la portata, le volte prima era secca

Il fatto di spostare l'ancoraggio a sx nel primo inforramento era stato valutato anche da MB, potrebbe tenere un po più fuori dal getto ed evitare la nicchia, ma con la portata che avete trovato voi penso sia indifferente.

L'affluente in riva sx quanta acqua portava??!!

byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it


Nell'ordine dei 50 l/s non di più.
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Città: udine


850 Messaggi

Inserito il - 26 aprile 2011 : 09:55:21  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
percorso sabato dai CanyonEast:
Acqua fredda con portata intorno ai 100/150l/s (visto che è molto che non piove ritengo sia la portata standard)

Risegnato completamente il sentiero di accesso con bolli gialli
Spostato a sx il primo armo che permette un miglior passaggio della prima calata
Creato un mancorrente con punto untermedio per agevolare il recupero e il passaggio nel meandro del secondo inforramento, cambiato cordini su alcune soste.

scheda aggiornata 13/09/11
Allegato: Leale.pdf
18,26 KB



e inserita nuova foto livello acqua zona sifone




byez Seba
Coord. regionale FVG
sebastiano.broili@canyoning.it








Modificato da - seba in data 13 settembre 2011 10:40:13
Torna all'inizio della Pagina

davidov
Torrentista Chiacchierone


Regione: Estero
Prov.: Estero
Città: slovenia


303 Messaggi

Inserito il - 20 maggio 2011 : 20:22:20  Mostra Profilo Invia a davidov un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Yesterday 19.5. We visited the intergrale entry of Torrente Leale.The water flow was perfect and water temperature also.According to Leale beauty easily compares with Vielia 4. We spent for the canyon two and a half hours from the car to the road at the exit and we made many photos.For me one of the best canyons in Friuli. Again I had to walk for the car (40 minutes).
Torna all'inizio della Pagina

davidov
Torrentista Chiacchierone


Regione: Estero
Prov.: Estero
Città: slovenia


303 Messaggi

Inserito il - 21 maggio 2011 : 13:21:37  Mostra Profilo Invia a davidov un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Here are some picture from Rio Leale on thursday, 19th May...

Immagine:

95,84 KB

Immagine:

92,12 KB

Immagine:

85,64 KB

Immagine:

116,61 KB

Immagine:

106,86 KB

Immagine:

94,88 KB

Immagine:

95,81 KB

Immagine:

95,46 KB

Immagine:

98,65 KB

Immagine:

104,93 KB

Immagine:

93,71 KB

Immagine:

51,29 KB

Immagine:

104,9 KB

Immagine:

99,51 KB

Immagine:

111,2 KB

Immagine:

112,95 KB

Immagine:

113,64 KB
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,41 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000