Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Emilia Romagna
 CANALE DEI GHIACCI (Cariseto)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'č:
Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

pizmao
Moderatore


Prov.: Milano
Cittā: Milano


826 Messaggi

Inserito il - 09 luglio 2006 : 13:50:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di pizmao Invia a pizmao un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scorrimento basso, armi buoni.
Piacevole torrente con una serie di calate e toboga senza tregua. Salti possibili in alcuni punti, acqua un p? fredda.
Da non fare avvicinamento a piedi perch? il sentiero non esiste e la salita ? veramente dura.

Ciao
Mauro

Tobogando
Torrentista Neofita

Prov.: Piacenza
Cittā: Piacenza


3 Messaggi

Inserito il - 10 novembre 2007 : 00:04:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tobogando Invia a Tobogando un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti....Mauro...sei proprio un milanesotto..!!!! ah ah ah!! l'avvicinamento a piedi ? si duro,ma solo per i primi 200metri...dopodich? hai ancora 15min prima di incrociare nuovamente il torrente....da li comincia l tratto baby...se vuoi fare tutta la seconda parte ti conviene prenderla dall'alto,dal paese di Cariseto lungo la strasa panoramica cerignale-ottone..si imbocca appena dietro il paese e seguendo i flags bianchi-rossi arrivi all'imbarco dove trovi subito una calata di una quindicina di metri...fatti i primi 3-4 arrivi a un terrazzino dove puoi sganciarti e tobogare...buon divertimento..!!! Diego

diego ciciliati
Torna all'inizio della Pagina

andrew78
Torrentista Grafomane




998 Messaggi

Inserito il - 08 settembre 2008 : 11:29:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di andrew78 Invia a andrew78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
percorsa nella giornata di ieri, scorrimento esiguo iniziale 5 ls finale forse 20 ls torrente abbastanza continuo, nella prima parte a mio avviso non molto interessante a parte un paio di calate, carino nella seconda parte molto caratteristica la parte finale un bel serpentone con piccole pozze e continui risalti.
a mio avviso e' un torrente che andrebbe affrontato dopo notevoli piogge cosi da dargli un po di carattere in piu'.
avvicinamento fatto in macchina percorso in 10 persone in un apocalittico tempo di 6 ore.
ciao e buone forre.
Torna all'inizio della Pagina

vai_trankillo
Amministratore



Regione: Lombardia
Prov.: Pavia
Cittā: Mortara


678 Messaggi

Inserito il - 08 settembre 2008 : 19:34:41  Mostra Profilo Invia a vai_trankillo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Confermo la continuit? della forra, che poi ? buona parte della sua bellezza assieme all'ambiente particolare!!!
Alcuni armi da sistemate, altri da eliminare, quelli vecchi, perch? potrebbero essere utilizzati indi pregiudicare la sicurezza, visto che alcuni sono posizionati male.
Acqua poca, ma tiepida.



Immagine:

164,46?KB

Immagine:

117,28?KB

Immagine:

146,18?KB

Immagine:

141,22?KB

Immagine:

111,35?KB

Citazione:
percorso in 10 persone in un apocalittico tempo di 6 ore.


10 persone delle quali, 3 neanche alla decima forra, 1 che scappava, quasi come se fosse rincorso da un mandingo con un belino tanto!!!!! Gli altri recuperavano corde, sistemavano i misfatti di quello li, che scappava impaurito, si preoccupavano dei 3, prodighi di attenzioni, insomma che si comportavano come un gruppo che va in forra!!!!

PURA VIDA
guido


Modificato da - vai_trankillo in data 10 settembre 2008 00:08:50
Torna all'inizio della Pagina

andrew78
Torrentista Grafomane




998 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 09:25:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di andrew78 Invia a andrew78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
be se si pense che due dei neofiti hanno fatto la val clusa [ 39 calate max 36 m da guida 9h di percorso ] con h2o media in sette ore la settimana prima sani e salvi con quello che scappava e altre 4 persone e hanno percorso il difficilissimo canale dei ghiacci in sei ore [ da guida 5h 23 calate max 45m] con h2o ridicola vuol dire che ce' qualche cosa che non va a mio avviso e non solo a mio avviso.

a voi le conclusioni

Modificato da - andrew78 in data 09 settembre 2008 09:26:12
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1496 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 10:01:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Guardate che la velocita' di un gruppo dipende in massima parte dall'affiatamento con cui si eseguono le manovre.
Un neofita in buona forma fisica e' in grado di disarrampicare fra i massi esattamente come un torrentista allenato.
Se chi posiziona le corde sugli armi ha una buona manualita' e non e' da solo, i tempi si possono comunque contenere.

Sono inoltre i salti a fare la differenza, ove possibile farlo si passa in pochi secondi piuttosto che in svariati minuti.

Il tempo di percorrenza di qualsiasi forra puo' variare molto a seconda della portata e della scivolosita'della roccia, a mio avviso 9 ore in val clusa sono forse un po' sovrastimate.

Franz M
Torna all'inizio della Pagina

skeno69
Moderatore



Regione: Liguria
Prov.: Genova
Cittā: Genova


2115 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 11:24:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di skeno69 Invia a skeno69 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Andrea, cosa intendi dire? Che quello che non va sono i tempi e le difficolt? riportate nelle guide?

Ciao
Skeno
Torna all'inizio della Pagina

andrew78
Torrentista Grafomane




998 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 11:28:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di andrew78 Invia a andrew78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
se permetti farnz ti do' ragione sull'affiatamento ma non concordo affatto sulla pari velocita' di disarrampicata tra neofita e torrentista, il torrentista ha un ottica di progressione che coinvolge sensibilita' dei piedie delle mani misure di movimento tra un balzo e lalrto techica di disarrampicata che si inpara solo provando e riprovando, subentra anche l'esperienza nel sapere se quella tal roccia in quelle condizioni e' piu' o meno scivolosa, per ultima ma per questo non meno importante la scelta del percorso, intendo dire su che sassi poggiare il piede, incide grandemente su tutto la progessione.
concordo co te che l'allenamento incida moltissimo ma senza una buona techica di progressione a pari allenamento il torrentista da un bel allungo al neofita altrimenti si chiamerebbe torrentisa e non neofita.
ribadisco che il mio discorso e centrato, come citato da franz su progressione e disarrampicata, e' ovvio che il lato calate e' a parte.

ciao e buone forre

Modificato da - andrew78 in data 09 settembre 2008 11:34:13
Torna all'inizio della Pagina

andrew78
Torrentista Grafomane




998 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 11:36:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di andrew78 Invia a andrew78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Citazione:
Andrea, cosa intendi dire? Che quello che non va sono i tempi e le difficolt? riportate nelle guide?

Ciao
Skeno



no scheno non ce e' un problema di guide chi si prende la briga di fare una recensione a mio avviso e' da beatificare per la sua buona volonta' e di conseguenze e' incriticabile.
la guida o recensione che sia e' e deve essere una traccia che agevoli il percorrere la forra e' chiaro che diversi fattori possono mutare la forra da un giorno all'altro e di conseguenza e' improponibile incazzarsi se la guida dice xxx e poi trovi xxy il torrente per sua natura e' mutevole ed e' il suo bello, in alternativa ci sono i parchi acquatici.

ho citato le recensioni piu' che altro per avrere un parametro di misura simile tra le due forre non per altro.

ciao e buone forre
Torna all'inizio della Pagina

vai_trankillo
Amministratore



Regione: Lombardia
Prov.: Pavia
Cittā: Mortara


678 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 12:55:04  Mostra Profilo Invia a vai_trankillo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:

Guardate che la velocita' di un gruppo dipende in massima parte dall'affiatamento con cui si eseguono le manovre.



Concordo, e aggiungo che ognuno, ribadisco ognuno, deve adoperarsi, senza ansie da prestazione, nell'essere collaborativo con tutto il gruppo, ad esempio non arrivare all'armo preparare, a se, la calata e poi scendere per primo lasciando un armo incustodito.
La collaborazione e l'uso di tecniche idonee fan si che la progressione possa essere rapida e piacevole per tutto il gruppo.





PURA VIDA
guido

Torna all'inizio della Pagina

skeno69
Moderatore



Regione: Liguria
Prov.: Genova
Cittā: Genova


2115 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 12:59:45  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di skeno69 Invia a skeno69 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per quanto mi riguarda ricordo solo due cose

1)le guide o le schede di un sito possono essere datate, nel frattempo i materiali e le tecniche sono cambiati ed i tempi si sono ridotti. Io vado pi? veloce adesso (beh magari adesso adesso non vado proprio...) di 10 anni fa, eppure 10 anni fa fisicamente ero messo molto ma molto meglio.

2) i tempi che attualmente indico sul sito del CRC sono tarati su un criterio per quanto possibile oggettivo: gruppi di 4-5 persone che procedono cautamente, con qualche sosta per cazzeggiare, senza tuffare (a meno di tuffetti che fa chiunque), senza conoscere la forra, in condizioni di acqua normali per quella forra. Tutto ci? che cambia queste condizioni pu? aumentare o ridurre i tempi. E' evidente che, per esempio, a fare il Lerca in due ci metto meno della met? di quanto scritto (3 ore), mentre quando ci porto il corso di primo livello ci sto non meno di 4 ore e mezza.

Non posso rischiare di scrivere tempi ridotti e mandare un gruppo di neofiti o di "torrentisti contemplativi" nelle braccia del CNSAS per mancato rientro.

Sul giudizio estetico invece, non ? bello ci? che ? bello ma ? bello ci? che piace!

Ciao
Skeno


------------------------
www.cicarudeclan.com
Torna all'inizio della Pagina

andrew78
Torrentista Grafomane




998 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 13:28:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di andrew78 Invia a andrew78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
probabilmente a guido non piace il mio modo di affrontare le forre ma se devo dirla tutta fino ad ora questo tipo di progressione mi ha permesso di affrontare torrenti assai complessi senza probblemi, ne deduco che non deve poi essere cosi' tanto male il metodo che uso, anche perche' non mi vanto di aver inventato nulla ma solo di aver carpito da diversi torrentisti molto piu' bravi di me alcune tecniche che mi parevano buone e di averle fatte mie se cosi' si puo' dire.

aggiungo che un po' di esperienza didattica me la sono pure fatta,oltre ad aver partecipato un po di anni fa, non diciamo quanti, ad un corso di secondo livello aic e di provenire dalla speleologia, in gioventu' sono stato anche un discreto arrampicatore, ora la panza e la forza di gravita' mi hanno reso un arramicatore pessimo, per di piu' l'amore che ho per questo sport mi porta a percorrere un considerevole numero di forre all'anno di conseguenza scusate se non mi considero l'ultimo dei pirla.
concedetemi di essere almeno negli ultimi dieci posti.

ciao e buone forre

ps per scheno ho capito cosa intendi e concordo, ho forse erroneamente citato la tempostica come metro di massima, ma e' ovviamente relativa, il discorso che volevo portare alla luce era diverso era solo per dire che 6 ore nel canale dei ghiacci per me sono tante.

Modificato da - andrew78 in data 09 settembre 2008 13:39:35
Torna all'inizio della Pagina

vai_trankillo
Amministratore



Regione: Lombardia
Prov.: Pavia
Cittā: Mortara


678 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 18:40:48  Mostra Profilo Invia a vai_trankillo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
probabilmente a guido non piace il mio modo di affrontare le forre ma se devo dirla tutta fino ad ora questo tipo di progressione mi ha permesso di affrontare torrenti assai complessi senza probblemi


Chiaro che non mi piace e mi sembra di avertelo espresso anche a inizio del suddetto rio, ti e mi ripeto, quando hai a che fare con gente che in torrente non ha molta esperienza, ? la tua che deve essere messa a disposizione, non sono gli altri che si devono adeguare alla tua progressione, oltretutto, al quanto discussa da tutto il restante gruppo.
Probabilmente non hai mai avuto problemi, perch? sei sempre stato fortunato!!! Anch'io fino a qualche tempo fa al lavoro andavo su tetti senza protezioni e sicurezze, e non mi sono mai fatto male, ci? non vuol dire che ero bravo, ma solo un pirlone estremamente fortunato!!!!

PURA VIDA
guido


Modificato da - vai_trankillo in data 09 settembre 2008 18:43:26
Torna all'inizio della Pagina

IL CIALTRONE
Torrentista Neofita

Prov.: Genova
Cittā: chiavari


5 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 21:43:59  Mostra Profilo Invia a IL CIALTRONE un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
e cosi parlo il cialtrone...
fermorestando che quello che conta ? che si sia passato un bellissimo week end e che si sia trovata la voglia e la felicita di rincontrarsi e di condividere qualcosa assieme che vada aldila della semplice performance sportiva o la voglia di smarco, come in tutte le cose c'? ne per l'asino e per chi lo mena.
Iniziamo con la considerazione piu banale, ma la piu veritiera, forse 4 ore di sonno e una non proprio corretta alimentazione serale.. hanno sicuramente inciso sulle nostre capacita psicofisiche pi? di quanto ci potessimo rendere conto .Eravamo un gruppo decisamente eterogeneo e non solo per capacita ma per il modo stesso di affrontare un percorso, da una parte Guido e altri, piu propensi ad una progressione lenta ma molto attenta alla sicurezza ed dall'altra Andrew e non solo con una visione piu sportiva del torrentismo. rendendoci di fatto due gruppi frammisti. Personalmente non andrei molto fiero di far sapere in giro che ho portato gente nella val clusa alla loro prima discesa ma questa ? un altra storia(staro diventando una carretta del torrentismo, se non lo sono sempre stato da sempre?)
Sicuramente abbiamo commesso alcune sciocchezze ed alcune superficialita, che anche senza, forse, portarci al limite del rischio, hanno di fatto allungato i tempi e dovrebbero indurci a ripensare al nostro modo a volte un po leggero di affrontare la cosa.
Pur avendo corde di lunghezze decisamente superiori a quelle necessarie, ci siamo ridotti ad usare poche corde e a pelo con le misure, cosi da rimanere tirati sui mancorrenti e non poter portare sempre corde avanti.
La corda piu lunga era una corda di recupero, trovata in fiume ma di cui non si aveva nessuna certezza,( ed eravamo tutti fieri di usare sittanta schifezza) non a caso si ? finito col lesionarla.( concordo con la velocita e la visione piu sportiva della discesa, ma prendersi cura della propria corda mi sembra un atto dovuto se non altro per la sicurezza di tutti).
Il fondo era particolarmente scivoloso e malgrado le buone capacit? di progressione di tutti, qualche botta l'abbiamo presa, senza preoccuparci troppo che sebbene il primo avesse strada asciutta, per gli altri poi sarebbe stata una saponetta soprattutto in quei passaggi un po piu esposti o comunque "sportivi". Gli ancoraggi naturali sono stati molti e proteggerli con un mancorrente non avrebbe gustato (grazie a chi comunque li ha montati successivamente al passaggio del primo)Saltare ? bello e io per primo imporrei i 5 metri come progressione, ma non sempre tutti se la sentono o semplicemente non hanno voglia di tuffarsi soprattutto se un po infreddoliti( Questa me la carico hehehe.., ) senza contare che spesso la ricerca del tuffo fa dimenticare un po gli armi e la scelta migliore del punto di calata, anche quando poiil salto risulta non possibile.
Daltronde ? anche vero che le spalle erano molte e non si capisce perche chi era sempre al recupero non abbia preteso il cambio.
gente con due discensori assieme non la si puo vedere che gli sia insegnata bene prima tutta la procedura delle longe e dell'otto poi andranno come preferiranno...ma per una chioccia come me ? fonte di non poca preoccupazione vedere gente che si ingarbuglia su un armo o dimentica un vartaco!
Insomaa vedete che gli errori sono davvero tanti e questi sono solo una piccola parte, certo poi con l'esperienza di tutti e la volonta, ogni problema viene risolto e ci si riesce a divertire e non poco, per cui finiamola e pensiamo ad organizzarne un altra che ? un giorno che sono asciutto e gia mi manca di puzzare di neoprene
ORGOGLIO TORRENTISTA A TUTTI







"ORGOGLIO TORRENTISTA"
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1496 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2008 : 23:50:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da andrew78

se permetti farnz ti do' ragione sull'affiatamento ma non concordo affatto sulla pari velocita' di disarrampicata tra neofita e torrentista, il torrentista ha un ottica di progressione che coinvolge sensibilita' dei piedie delle mani misure di movimento tra un balzo e lalrto techica di disarrampicata che si inpara solo provando e riprovando, subentra anche l'esperienza nel sapere se quella tal roccia in quelle condizioni e' piu' o meno scivolosa, per ultima ma per questo non meno importante la scelta del percorso, intendo dire su che sassi poggiare il piede, incide grandemente su tutto la progessione.
concordo co te che l'allenamento incida moltissimo ma senza una buona techica di progressione a pari allenamento il torrentista da un bel allungo al neofita altrimenti si chiamerebbe torrentisa e non neofita.
ribadisco che il mio discorso e centrato, come citato da franz su progressione e disarrampicata, e' ovvio che il lato calate e' a parte.

ciao e buone forre




Tecnica di progressione fra i massi?
Una specie di parkhour( si scrivera' cosi'?)

Vero che l'occhio allenato puo' meglio riconoscere un sasso scivoloso o instabile, ma non direi che fra persone di pari capacita' fisiche possano esserci differenze sensibili nel muoversi fra i massi in base al fatto che siano torrentisti o meno.

Ti diro' di piu', in alcuni casi, ad esempio Iragna, capita di trovare nei salti finali giovani infreddoliti che risalgono in libera posti non semplici, discendendone poi con manovre da brivido.
Forse sono piu' torrentisti di noi.

Quello che intendo e' che se i tuoi neofiti sono ginnasticati, non sara' nei tratti sub-orizzontali che ti rallenteranno ma ovviamente nelle manovre di corda.

Lo scorso anno ho sceso B2 con 2 simpatici amici milanesi ereditati per l'occasione da pizneoingravidator, esperienza 5 e 6 forre e abilita' proporzionata nel maneggio delle corde.
Non armando praticamente mai e saltando piu' di me, abbiamo dovuto inseguirli.

Franz M
Torna all'inizio della Pagina

vai_trankillo
Amministratore



Regione: Lombardia
Prov.: Pavia
Cittā: Mortara


678 Messaggi

Inserito il - 10 settembre 2008 : 00:03:53  Mostra Profilo Invia a vai_trankillo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
e cosi parlo il cialtrone...
fermorestando che quello che conta ? che si sia passato un bellissimo week end e che si sia trovata la voglia e la felicita di rincontrarsi e di condividere qualcosa assieme che vada aldila della semplice performance sportiva o la voglia di smarco


.......caspita se conta!!!!

PURA VIDA
guido


Modificato da - vai_trankillo in data 10 settembre 2008 00:09:40
Torna all'inizio della Pagina

skeno69
Moderatore



Regione: Liguria
Prov.: Genova
Cittā: Genova


2115 Messaggi

Inserito il - 10 settembre 2008 : 11:33:14  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di skeno69 Invia a skeno69 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dal proprio punto di vista ognuno ha ragione.

Quello che non va mai dimenticato ? che si ? responsabili delle persone pi? scarse (per esperienza o per capacit? tecnica o per capacit? fisiche) che si portano in torrente.

Quando si ? soli o in gruppi omogenei ovviamente si ? liberi di "spaziare", con progressioni pi? o meno salterine, pi? o meno veloci, pi? o meno tecniche. Q
Quando si ? in gruppi eterogenei ? saggio organizzare il gruppo ed adattarsi ai pi? deboli, sia per motivi evidenti (farsi male in torrente ? una brutta esperienza) che meno evidenti (chi si fa male potrebbe tentare di farti il culo con una bella causa).

Siccome entrambe le cose sono gi? successe (e succederanno finch? ci sar? il torrentismo)... pensateci!

Ciao
Skeno


------------------------
www.cicarudeclan.com
Torna all'inizio della Pagina

Tapullante
Torrentista Seriale


Regione: Liguria
Prov.: Genova
Cittā: genova


233 Messaggi

Inserito il - 10 settembre 2008 : 11:58:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tapullante Invia a Tapullante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La questione principale era "se porti gente inesperta in forra, ? tuo dovere prestargli attenzione" la cui immediata conseguenza ? "adeguati alla progressione del gruppo" ma soprattutto "le calate devi gestirle fino alla fine" (e fine si intende che sei l'ultimo a scendere)
che poi questa regola, secondo la mia modestissima opinione, va rispettata a prescindere
Inutile lamentarsi se qualcuno durante la progressione trova una corda attaccata all'armo (e abbandonata) e scendendo vi ha segato la corda... in questo modo oltre ad esservi fatti segare la corda (vostra o di altri, che ? peggio), avete messo in pericolo gli altri, non solo neofiti
A prescindere dai neofiti, sempre secondo il mio modestissimo parere, quando si va insieme in forra, e soprattutto quando si ? l'unico a conoscere il percorso, si aspettano coloro che per qualsivoglia motivo sono rimasti indietro (magari sono l? a insaccare la corda che ? appena stata da tutti usata, oppure stanno cercando la via che nessuno ha loro indicato) e soprattutto si collabora in tutti gli sbattimenti (collaborando si diminuiscono i tempi di discesa no?
certo modo superomista di fare torrentismo fatelo quando lo siete tutti, e quando tutti ve ne potete sbattere del prossimo perch? tanto vi passa sopra le orecchie
quello di cui mi sono reso conto io ? che non bisogna mai tuffarsi l? dove l'acqua ? torbida e qualcuno ti dice tutto buono
m
Torna all'inizio della Pagina

Fabiorm
Moderatore


Regione: Lazio
Prov.: Roma
Cittā: Roma


164 Messaggi

Inserito il - 10 settembre 2008 : 13:15:18  Mostra Profilo Invia a Fabiorm un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


Bravi bravi....tutti bravi!!!
Torna all'inizio della Pagina

andrew78
Torrentista Grafomane




998 Messaggi

Inserito il - 10 settembre 2008 : 17:18:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di andrew78 Invia a andrew78 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao sono rimasto fuori dal mondo 24 ore , causa prob. tecnici ad internet e scopro che ? scoppiata la terza guerra mondiale.
partiamo con ordine di risposta:

ricadossi, per la croaca comunico che ho pagato da bere in data odierna per pagare lo scotto e sanare in parte i miei debiti, per quanto riguarda il giubbotto salvagente lo so che ? brutto ma lo sono anche io e facciamo pandan, anche perche il matteo mi ha confessato che anche se scomodo il giubbotto in geerale non ? proprio un eresia in questo sport, poi lo so che in fondo in fondo ma proprio in fondo il cive e matteo a loro modo e forse mi vogliono un po di bene e io forse ne voglio a loro.
p.s. ricordati che conosco il tuo segreto occhio

guido: tutto ? nato da una battuta anche se un po cattiva " apocalittico tempo " ma anche se abbiamo un modo differente di vivere il torrentismo e anche la vita spero di potermi fregiare in futuro ancora della tua amicizia e magari di discuterne in privato , o almenno che se c? pubblico che sia pagante, davanti a una bottiglia di vini, che da buon astemio apprezzer? moltissimo, molto presto e che una volta appianate le divergenze si possa tornare a torrentare assieme in serenit? sicuramete piu' affiatati.

il cialtrone, caspiterina avevi proprio voglia di scrivere da buon moderatore hai dato un colpo al cerchi e uno alla botte bravo, a parte tutto mi hai stupito positivamente veramente un bel discorso se continui cosi' per? va a finire che il soprannome te lo giochi questa non ? mica una uscita da cialtrone, anche io spero di ritorretare presto in tua compagnia.
p.s. nel discorso corde hai cannato un po sulla lunghezza corde ma il concetto era perfetto

franz, mi dispiace ma non concordo con te ma non importa l'importante ? divertirsi, approposito questanno non abbiamo ancora fatto nulla assieme ci sei a torrentisti in cantina? ciao

skeno. moderatore doc con saggezza derivante da esperienza vissuta prezziosissimo
commento quasi calcistico sto sbroccando a furia di scrivere

marco o tapullante ribatto solo su una cosa chi era l'unico a conoscere la forra non di certo io mai stato prima in val trebbia.


in conclusione mi fa piacere che ci siano cosi tante persone come me che non hanno nulla di meglio da fare che shivere e riscrivere cose piu' o meno itelligeti sul forum.

pace e bene a tutti e buone forre.

Modificato da - andrew78 in data 10 settembre 2008 17:22:24
Torna all'inizio della Pagina

vai_trankillo
Amministratore



Regione: Lombardia
Prov.: Pavia
Cittā: Mortara


678 Messaggi

Inserito il - 10 settembre 2008 : 20:13:52  Mostra Profilo Invia a vai_trankillo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:

guido: tutto ? nato da una battuta anche se un po cattiva " apocalittico tempo " ma anche se abbiamo un modo differente di vivere il torrentismo e anche la vita spero di potermi fregiare in futuro ancora della tua amicizia e magari di discuterne in privato , o almenno che se c? pubblico che sia pagante, davanti a una bottiglia di vini, che da buon astemio apprezzer? moltissimo, molto presto e che una volta appianate le divergenze si possa tornare a torrentare assieme in serenit? sicuramete piu' affiatati.


Chiaro che con questi miei interventi non ? che da ora in poi non si andr? pi? in forra assieme, o che non avr? pi? considerazione della nostra amicizia, sicuramente valuter? meglio le condizioni per entrare in forra assieme, eventuali neofiti etc........, perch? a me queste cose me le hanno spiegate bene
Citazione:

Quello che non va mai dimenticato ? che si ? responsabili delle persone pi? scarse (per esperienza o per capacit? tecnica o per capacit? fisiche) che si portano in torrente.

Quando si ? soli o in gruppi omogenei ovviamente si ? liberi di "spaziare", con progressioni pi? o meno salterine, pi? o meno veloci, pi? o meno tecniche. Q
Quando si ? in gruppi eterogenei ? saggio organizzare il gruppo ed adattarsi ai pi? deboli, sia per motivi evidenti (farsi male in torrente ? una brutta esperienza) che meno evidenti (chi si fa male potrebbe tentare di farti il culo con una bella causa).

Siccome entrambe le cose sono gi? successe (e succederanno finch? ci sar? il torrentismo)... pensateci!


Citazione:
Bravi bravi....tutti bravi!!!


Grazie grazie!!!!

PURA VIDA
guido


Modificato da - vai_trankillo in data 10 settembre 2008 20:16:43
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina č stata generata in 0,33 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000