Logo del catasto forre AICLogo di AIC-WikiInfoCanyon by AICLogo canale AIC TV su You TubeLogo di AIC-Facebook

InfoCanyon by AIC
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ] Privacy e cookie ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 INFOCANYON - ITALIA
 Friuli Venezia Giulia
 Val Zemola
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'č:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1503 Messaggi

Inserito il - 19 giugno 2006 : 12:50:53  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scesa ieri per la nostra prima volta (con grande godimento) insieme a Paolo Giannelli e Nicola Tassoni.
Gli armi,perfettamente posizionati e assolutamente sani consentono una progressione veloce e sicura, le code si recuperano con facilita' e i circa 100/120 lt al sec. di portata rendono la discesa divertente senza mai impensierire.
In fondo e al centro del colatoio sassoso che si percorre in discesa per entrare abbiamo trovato un masso con una ammonite di circa 12 cm di larghezza,
chi volesse andarla a recuperare dovra' portarsi in salita un peso di circa 5/6 kg, e' posizonata in sicurezza nei pressi di un alberello.

Non abbiamo riconosciuto il luogo dell'incidente del 2002 e neppure la calata a cui MB si riferisce in una mail alla lista definendola come problematica ( e poi risolta ). E' fose quella a cui si giunge mediante un anello di cordino?

Mi complimento ancora per il perfetto attrezzamento, direi che in materia puo' rappresentare lo stato dell'arte; con poca acqua molti mancorrenti sono evitabili, qualche pendolo in nelle partenze acrobatiche permette di risparmiare tempo e fatica,
i pochi deviatori sono tutti utili e facili e il sentiero d'uscita e' ottimamente segnalato, tutto questo insieme alla bellezza della forra in se' ne fanno un vero gioiello.

La pozza rotante si attraversa con facilita' e non trascina oltre il bordo, per la prima volta mi sono lasciato andare a qualche giro turistico a 360?, se i soci non mi avessero richiamato sarei rimasto piu' tempo a godermi la situazione.

Nonostante la ghiaia alcune calate sono tuffabili, mi pare di aver evitato almeno tre volte l'uso della corda;
pur procedendo con prudenza e attenzione il tempo e' stato di 4h e 40 min.
L'ampia scorta di Budweiser gelata e la nostra solita provvista di affettati, formaggi nostrani e sottoli vari ci hanno permesso di concludere degnamente la bella escursione.

PG.. postera' il suo commento e ( spero ) qualche immagine.

Francesco Michelacci

pablog
Amministratore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Ravenna
Cittā: Ravenna


790 Messaggi

Inserito il - 19 giugno 2006 : 14:50:18  Mostra Profilo Invia a pablog un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grande soddisfazione ieri: meravigliosa discesa, facilitata dall'ottimo posizionamento degli armi (anche i miei complimenti a Maurizio B.) e forse dalla portata non troppo alta. Allego alcune foto cosi' chi conosce il posto potra' dirmi approssimativamente qualcosa sulla portata.
Molto suggestivo il passaggio sotto il ponte di Erto nel buio e con pochi raggi di sole che aiutano a non aver bisogno dell'ausilio dell'illuminazione frontale.
Unico punto dove si incontra qualche difficolta' e sulla penultima calata dove nessuno di noi e' riuscito a rimanere a sinistra del flusso dell'acqua, e li' spinge veramente... Forse con le mitiche scarpe dell'uomo ragno (salomon) si riesce a non scivolare.


Saluti e buone forre a tutti
Paolo Giannelli

Inizio del tratto buio (guardando a monte).


60,69 KB


Dentro la strettoia nei pressi del ponte di Erto.

60,31 KB


Partenza sopra la pozza rotante.

61,47 KB


Franz nella pozza rotante.

60,46 KB


La calata dopo la pozza rotante (errore e' sempre la pozza rotante).

61,46 KB


La penultima calata, dove si va un po' a "bere".


61,13 KB


L'ultima calata vista da sopra.

61,42 KB

Modificato da - pablog in data 21 giugno 2006 11:41:08
Torna all'inizio della Pagina

gabriella
Moderatore


Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Cittā: BOLZANO


18 Messaggi

Inserito il - 20 giugno 2006 : 13:03:12  Mostra Profilo Invia a gabriella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Franz e Pablo per l'aggiornamento dello stato degli ancoraggi.
Per la penultima calata vedendo le vostre foto intuisco che avete usato l'armo giusto a dx ma non i deviatori in sequenza a sinistra. Si tratta infatti del piu' perverso armo "BIONDI" che io abbia mai visto, motivo per cui nella scheda tra i materiali sono consigliate anche 2 staffe... ma vi assicuro che se li usate rimanete fuori dal flusso. Allego le foto fatte l'anno scorso dove vedete:
la sequenza dei deviatori



Immagine:

158,03 KB

e la manovra dell'ultimo, dove Erwin scende mentre Maurizio fa sicura dal basso.


Immagine:

123,48 KB



Immagine:

115,33 KB

La discesa diretta puo' essere pericolosa anche perche', secondo Maurizio, dietro la cascata ci sono delle fessure dove si possono incastrare i piedi se spinti dall'acqua.
Concordo con voi sul fatto che la Val Zemola e' un vero gioiello.
Ciao
Gabri
Torna all'inizio della Pagina

pablog
Amministratore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Ravenna
Cittā: Ravenna


790 Messaggi

Inserito il - 20 giugno 2006 : 15:12:01  Mostra Profilo Invia a pablog un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Adesso capisco... (si fa per dire) non ci ero proprio arrivato.
Comunque la discesa senza i deviatori e' stata un po' da brivido.
Secondo te (viste le mie foto) com'era la portata: quella giusta per la discesa? o meno.

Ciao e grazie
Paolo
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1503 Messaggi

Inserito il - 20 giugno 2006 : 15:12:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Acc... solo un cultore del perfezionismo poteva concepire una tale " Biondita'".
Concordo sul fatto che la calata senza deviatori possa essere pericolosa, c'e' un punto dove l'acqua puo' effettivamente incastare uno sfortunato,
mi chiedo pero' perche' non armare direttamente dalla partenza del deviatore, non e' cosi' difficile da raggiungere e non mi pare che presentasse sfregamenti.
Inizialmente lo avevo raggiunto e mi apprestavo a utilizzarlo per calare ( pur essendo singolo ), quando PG mi ha detto dove invece stava l'armo vero e proprio, meravigliosamente appeso nel vuoto come un bel frutto maturo.

FM
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


850 Messaggi

Inserito il - 21 giugno 2006 : 14:32:00  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
..nn vorrei sbagliarmi,
....ma per quanto riguarda l'incidente del 2002 dovrebbe essere avvenuto nella calata della pozza rotante

byez seba
Torna all'inizio della Pagina

pablog
Amministratore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Ravenna
Cittā: Ravenna


790 Messaggi

Inserito il - 21 giugno 2006 : 14:36:23  Mostra Profilo Invia a pablog un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Si' ho ritrovato i messaggi della lista aic del 2002 ed era proprio la pozza rotante.

Paolo

Modificato da - pablog in data 21 giugno 2006 14:37:01
Torna all'inizio della Pagina

gabriella
Moderatore


Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Bolzano
Cittā: BOLZANO


18 Messaggi

Inserito il - 21 giugno 2006 : 14:56:21  Mostra Profilo Invia a gabriella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho cercato di confrontare le vostre foto con le mie del 17/7/2005 e secondo me la portata e' circa la stessa ed e' quella normale, non credo che scenda molto. E' sempre tanta ma come avete visto voi e' ben armata.
L'incidente e' avvenuto nella pozza rotante, tecniche sbagliate nel posto giusto... purtroppo. Leggete le mail della lista.
Ciao
Gabri
Torna all'inizio della Pagina

maverick
Torrentista Chiacchierone


Prov.: Trieste
Cittā: Trieste


417 Messaggi

Inserito il - 21 giugno 2006 : 19:59:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maverick Invia a maverick un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da franzmc

Acc... solo un cultore del perfezionismo poteva concepire una tale " Biondita'".
Concordo sul fatto che la calata senza deviatori possa essere pericolosa, c'e' un punto dove l'acqua puo' effettivamente incastare uno sfortunato,
mi chiedo pero' perche' non armare direttamente dalla partenza del deviatore, non e' cosi' difficile da raggiungere e non mi pare che presentasse sfregamenti.



Vedr? di riassumere e di rispondere ai numerosi punti:
- 1) il luogo dove abbiamo usato lo scorso anno l'ancora flottante era alla base della quarta calata. Va detto,per?, che c'era molta pi? acqua e che, con il senno di poi, la cosa non serviva anche se l? per l? sembrava la cosa pi? saggia da farsi
- 2) La ragazza ceca ? morta nella pozza rotante in condizioni di portata assolutamente normali. La causa dell'incidente va ricercata nell'inadeguatezza delle loro tecniche e nell'incapacit? dei suoi compagni.
- 3) riconosco che l'insieme delle installazioni presenti sulla penultima calata sia di difficile interpretaziione, tuttavia:
a) tutto quello che ? stato,in passato, messo in riva sinistra ? stato impietosamente divelto
b) la calata lungo la via dell'acqua ? veramente molto insidiosa con forte pericolo di incastramento dei piedi un una sorta di fessura trappola (gi? successo)
c) la catena in riva destra ? l'ultimo ancoraggio che Federico Tietz ha messo prima di morire la settimana dopo: a me piace che rimanga l?.

Ciao
Maurizio
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1503 Messaggi

Inserito il - 03 luglio 2006 : 10:23:59  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Su di un roccione al centro e al termine del canalone sassoso da cui si accede all'ingresso alto, abbiamo messo in salvo una ammonite di cui allego una foto, ? incastata in un masso di 5/6 kg, chi volesse andarla a recuperare dovr? tenerne conto, non potr? certamente portatrla in forra e risalire con quel peso ? un faticoso esercizio.

FM

Immagine:

47,92 KB
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


850 Messaggi

Inserito il - 11 luglio 2006 : 10:05:18  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
..la Val Zemola d? sempre grosse soddisfazioni
e anche la muta stagna li dentro, ha i suoi perch?.....

ho affrontato il "perverso" e temuto armo Biondi...che l'ultima volta nn avevo assolutamente capito
...devo dire che una volta posizionate le staffe ,abbastanza facilmente,permette una progressione decisamente agevole....
forse pi? complessa/delicata la parte di recupero del materiale da parte dell'ultimo.

da segnalare la presenza di una carcassa di volpe nel tratto appena precedente la parte meandreggiante...
all'interno della quale ,all'altezza del ponte,abbiamo trovato due poltroncine in vimini posizionate su una spiaggetta da altri torrentisti..., che qualche incivile ha gettato gi? dal ponte, con un tavolino purtroppo inutilizzabile...altrimenti il punto sosta/ristoro sarebbe stato al top

byez seba
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1503 Messaggi

Inserito il - 01 ottobre 2006 : 20:41:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ridiscesa Ieri 30/9 con 4 altri colleghi torrentisti e mio figlio Alessandro;
la portata di 150 lt/sec ha permesso una discesa piacevole ma mai impegnativa, solo in una pozza l'amico Q. ha per qualche momento discusso con un vecchio fantasma tornato a stuzzicarlo, ma tutto si e' risolto in una risata.

Bello il toboga della pozza rotante disceso da tutto il gruppo in gran velocita'.

L'armo Biondi e' stato superato senza staffe, con un po' di fatica e nessun patema, complimenti allo speleo Massimo che percorreva la sua terza forra.

Alla fine gustoso spuntino, visita alla diga del vajont e aperitivo a Longarone.

Cena in un ottimo ed economico ristorante della zona di cui PQ postera' il riepilogo insieme a qualche fotografia.


Francesco Michelacci
Torna all'inizio della Pagina

quinino
Torrentista Loquace


Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Cittā: citta di castello


96 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2006 : 08:47:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di quinino Invia a quinino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
veramente una stupenda forra percorsa in ottima compagnia e con un discretoo affiatamento la cena si e rivelata squisita e con un conto di altri tempi (eravamo 6 persone)

Immagine:

15,99 KB

Immagine:

248,81 KB

Immagine:

155,57 KB

Immagine:

145,88 KB

Immagine:

198,81 KB

Immagine:

158,4 KB
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1503 Messaggi

Inserito il - 10 aprile 2007 : 16:26:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scesa solo in parte, fino a met?, il giorno di Pasqua con Monica e Nicola.
Siamo entrati con abbondante scorrimento, 180/200 l/sec, raggiunta in 2 ore e 15 con cautela ma mai in affanno la parte dove la forra si allarga, ? iniziata una pioggia sostenuta poi smessa.
Qualche ammaccatura e un po' di preoccupazione per l'attraversamento della parte piu' stretta, ci hanno dirottato in salita lungo il sentiero di accesso intermedio.
Una facile passeggiata in 20 minuti ci ha portato al parcheggio.
L'acqua era molto meno fredda del giorno prima al mus, quasi piacevole, gli armi fino a quel punto, in ottimo stato.
Belle le manovre sempre molto attente, l'ottimo posizionamento degli armi le rende nel complesso piuttosto semplici , inevitabili alcuni salti a superare i punti di maggior turbolenza.
In un unico punto ho scelto di usare un chiodo da roccia piantato al momento.
La progressione nel flusso era sostenibile, ma cadere o scivolare avrebbe comportate venir trascinati oltre l'armo, utile dunque, almeno per il primo, un ulteriore sostegno.
Un po' di rammarico per il mancato passaggio nella pozza rotante, con quella portata poteva essere veramente divertente (spero non pericolosa) quasi una giostra, in ogni caso altre occasioni verranno.
Grazie a Monica che si ? sobbarcata l'onere di recuperare l'automobile.


Francesco Michelacci
Torna all'inizio della Pagina

monica
Torrentista Loquace


Prov.: Bologna
Cittā: bologna


56 Messaggi

Inserito il - 12 aprile 2007 : 14:24:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di monica Invia a monica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Era la prima volta che percorrevo la Val Zemola, di cui mi erano state raccontante meraviglie sull'ambiente naturale. In effetti ho trovato molto bella la prima parte, e dicono che la parte migliore doveva ancora arrivare.

Devo ammettere che alla prima calata davo chiari segni di nervosismo, ma dopo poco, sotto l'occhio vigile e rassicurante dei miei due compagni e con le manovre sempre precise e prudenziali, mi sono ripresa ed ho proseguito con grande soddisfazione.

Ritengo comunque appropriata la decisione di sforrare prima, vista la portata dell'acqua, l'esiguit? del nostro gruppetto e l'incertezza di come sarebbe stato nella parte pi? stretta.

Mi auguro di avere presto l'occasione di ripercorrerla, stavolta per intero!

Un grazie a Franz e Nicola.

Ho imparato un'altra lezione, di cui vi faccio partecipi:

MAI contare sull'autostop, anche se donna, bionda, e con vestiti asciutti, in una misera stradina di scarsissimo traffico, il giorno di Pasqua, piovoso, alle quattro del pomeriggio, quando sono ancora tutti con le gambe sotto il tavolo, a gustare colomba, uova di cioccolato e vino!!.... non ? passato un cane per tutti i 4,2km!

alla prossima,
Monica
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


850 Messaggi

Inserito il - 27 agosto 2007 : 18:53:43  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
percorsa sab 25 con un gruppo etereogeneo di 11 persone romani, genovesi padovani perugini e friulani
la settimana era stata caratterizzata da abbondanti precipitazioni circa 80 mm
siamo entrati all'intermedia portata stimata oltre i 200 lt nella prima parte che aumentavano a 300 nella parte finale




Immagine:

60,66?KB

la quarta calata
Immagine:

52,5?KB

l'allegra combriccola
Immagine:

94,64?KB

Immagine:

122,34?KB

partenza pozza rotante e pozza rotante
Immagine:

65,17?KB

Immagine:

54,21?KB

Immagine:

105,14?KB

la penultima calata
Immagine:

51,36 KB

l'ultima da pi? angolazioni...confrontare la portata con le foto degli altri post
Immagine:

41,67 KB

Immagine:

52,03 KB

Immagine:

47,72 KB

Immagine:

38,37 KB

byez seba

Modificato da - seba in data 27 agosto 2007 19:03:57
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


850 Messaggi

Inserito il - 31 agosto 2007 : 20:16:00  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://www.arpa.veneto.it/datirete.htm

per verificare le precipitazioni zona Erto
andare su provincia Belluno e poi su Longarone

byez seba

Modificato da - seba in data 06 giugno 2008 17:58:16
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


850 Messaggi

Inserito il - 01 luglio 2008 : 08:42:01  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
percorsa integrale ieri 30/06
in compagnia di Franz, Luciano e Marco
portata sostenuto 250/300l /s
in pratica come nelle foto del post precedente
La pozza rotante ,passata in toboga, ? inghiaiata al punto che al centro si st? comodamente in piedi


byez seba
Torna all'inizio della Pagina

seba
Moderatore



Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prov.: Udine
Cittā: udine


850 Messaggi

Inserito il - 01 luglio 2008 : 14:23:40  Mostra Profilo Invia a seba un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


Immagine:

94,39 KB

Immagine:

80,73 KB

Immagine:

95,57 KB

Immagine:

158,79 KB

Immagine:

79,92 KB

byez seba
Torna all'inizio della Pagina

monica
Torrentista Loquace


Prov.: Bologna
Cittā: bologna


56 Messaggi

Inserito il - 21 luglio 2008 : 18:36:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di monica Invia a monica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bella, bella, sempre stupenda la Val Zemola, percorsa ieri con Franz, Max, Mauro e Giovanni (alias Johnny Sister); ancora pi? entusiasmante con molta acqua (stimata sui 300lt/sec) ed una bella giornata di sole.

Armata benissimo com'?, e con un componente del gruppo che la conosce intimamente, seppur con tanta acqua, non ha mai creato difficolt?... anzi il piacere nel percorrerla ? raddoppiato!

Al massimo, per i meno temerari... ogni tanto ci siamo dati un aiutino, attrezzando una calata deviata da chi era sceso per primo (discesa su singola, ma allongiati sul secondo capo della corda, nel sacco, assicurati dal basso lateralmente, in modo da non correre il rischio di andare proprio sotto al forte getto).

Divertente il toboga che finisce nella pozza rotante , pozza che continua a ruotare nonostante la ghiaia al centro.
Un poco d'attenzione nell'uscire dalla pozza per portarsi all'armo in alto a destra per la calata successiva: con cos? tanta acqua bisogna tirarsi fuori dalla pozza vicino alla parete di roccia, perch? l'acqua, sulla sinistra, "tracima" direttamente nel salto successivo (quando l'avevo fatta con una portata pi? bassa 100/150lt, questo problema non c'era).

Una splendida forra, una compagnia simpatica ed affiatata, una giornata da ricordare.
(unico neo: la mancanza di una macchina fotografica!!!)

Ciao a tutti, ci vediamo al raduno!

Monica

Modificato da - monica in data 21 luglio 2008 18:38:33
Torna all'inizio della Pagina

franzmc
Moderatore



Regione: Emilia Romagna
Prov.: Forl?-Cesena
Cittā: Cesenatico


1503 Messaggi

Inserito il - 21 luglio 2008 : 19:01:50  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di franzmc Invia a franzmc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie a Monica, la nostra vivandiera, per il simpatico report,
grazie anche per non aver citato la capocciata che ti e' un po' ingiustamente toccata, ho sottovalutato la portata sulla seconda calata, ( c'e' pure un sifoncino...)



Franz M
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
InfoCanyon by AIC © 2000-10 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina č stata generata in 0,3 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000